Anche Ferrari cederà alla tentazione Suv?

Per molti sarebbe una bestemmia, per altri forse solo il segno che avanza. Secondo Bloomberg, però, in casa Ferrari si torna seriamente a pensare a un Suv del cavallino rampante. Quattro posti e un mercato potenzialmente infinito che potrebbe portare la Rossa a superare le 10 mila vetture all'anno  e raddoppiare i profitti entro il 2022, l'obiettivo del Ceo Sergio Marchionne  che lascerà a fine 2021.

ANCHE FERRARI CEDERÀ ALLA TENTAZIONE SUV?

Le valutazioni proseguono in attesa del lancio del piano quinquennale di Fiat Chrysler che verrà varato all'inizio del 2018 e che potrebbe puntare anche sui motori ibridi in tutti i brand, compreso Maserati. Proprio il marchio del Tridente ha fatto da apripista negli Sport Utility Vehicle  con il successo della Levante

Certo, si tratta di rivoluzioni pericolose per un marchio legato all'eccellenza e alle prestazioni come Ferrari. Ma se bisognerà varare la rivoluzione elettrica, perché non sbarcare anche nel segmento Suv? Sono le richieste del mercato, dove i clienti restano affascinati dal marchio di Maranello ma esigono anche vetture sportive "a ruote alte" con motori puliti. Siamo ancora nel campo delle ipotesi, ma la base di partenza potrebbe essere un'evoluzione della GT4 Lusso  che potrebbe facilmente conquistare il mercato cinese e quello americano.