BusinessPeople

L'editoriale

Torna a Le opinioni

Meno populisti, più liberisti

Martedì, 08 Maggio 2018
Meno populisti, più liberisti

Sinceramente non so se augurarmi che quando questo numero di Business People  sarà in edicola, l’attuale pantano politico sia già stato risolto. Perché pare che, così com’è successo in precedenza in Belgio, Spagna e Germania, senza un governo “a fare danni” l’economia del Paese proceda comunque. Anzi, forse meglio. Allora, perché non ingaggiare piuttosto dei capaci boiardi di Stato per affidargli l’amministrazione pubblica, anziché sottostare alle scaramucce tra quelle forze politiche – segnatamente Lega e M5s – che restano ingabbiate nei loro stereotipi? Si fa per dire, ovviamente; ma neanche tanto, dato che il bello, o per meglio dire, il peggio, deve ancora venire: presto o tardi dovranno pur dire al Paese che, per ragioni che erano palesi già ben prima delle elezioni del 4 marzo, non potranno dare seguito a molte delle promesse populiste che...

W la Flat Tax, ʍ il reddito di cittadinanza

W la Flat Tax, ʍ il reddito di cittadinanza

Martedì, 08 Maggio 2018

«Quel che deve accadere accadrà, qualunque cosa tu faccia per evitarlo». Così recita un verso di una canzone di Franco Battiato. E il 5 marzo quanto doveva succedere si è compiuto davanti a noi cittadini-elettori, immersi tra lo stordimento e il timore di quel che ci riserva il futuro.

La politica delle occasioni perdute

La politica delle occasioni perdute

Lunedì, 05 Marzo 2018

Mentre scrivo divampano schermaglie e colpi bassi tra partiti e opposti schieramenti in vista delle elezioni politiche. E pur essendo consapevole del fatto che quando questo numero di Business People arriverà in edicola i giochi saranno già stati fatti, non posso esimermi dal parlare di Politica;...

ARCHIVIO
  • Capire il '68 per comprendere il 2018
    Capire il '68 per comprendere il 2018

    Io c’ero, nel ’68. Avevo quattro anni, troppo piccolo per capire, ma c’ero. Soprattutto ci sono stato nella misura in cui oggi – che, per inciso, ho superato i cinquant’anni – posso rendermi conto di cosa significavano i simboli, le mode, le parole, i gesti, la musica che, a poco a poco,...

  • L’istinto ci salverà
    L’istinto ci salverà

    Non so chi si sia quel genio, perché personalmente tale lo reputo, che online ha twittato: «Spesso chiamiamo confusione la paura di prendere una decisione». Si è firmato “anonimo”, ovvero “senza nome” o “nessuno” come ebbe modo di appellarsi l’avventuroso Ulisse durante una tappa del suo perenne e mitologico peregrinare verso Itaca.

  • Cinque punti contro l’incertezza
    Cinque punti contro l’incertezza

    Saranno a metà febbraio. No, ai primi di marzo, massimo a metà del mese. E se la cosa si trascinasse fino ad aprile? «Impossibile», risponde chi conosce la bulimia elettorale che agita le notti del Pd di Matteo Renzi, del Movimento 5 Stelle del candidato premier Luigi Di Maio, nonché del redivivo centrodestra dell’abbinata Berlusconi-Salvini-Meloni.

  • Da quante paure siamo fatti?
    Da quante paure siamo fatti?

    Qual è l’elemento che sta alla base del disagio profondo provocato dal senso di precarietà che pervade la società contemporanea? La “paura” di non farcela. Non si fanno meno figli perché non ci sono abbastanza soldi (in passato ce n’erano meno e il tasso di natalità nel nostro Paese...

  • Se non vogliamo fare la fine dei tonni…
    Se non vogliamo fare la fine dei tonni…

    In un pomeriggio d’estate mi sono ritrovato a guardare per caso un reportage in tv. Un pescatore calabrese raccontava – in dialetto strettissimo – la storia della tradizionale pesca del tonno, di come gli antichi greci arpionassero i pesci dalla riva, di come essa si sia poi evoluta utilizzando le barche a remi.

LA RIVISTA
Anno XIII n 5 maggio 2018
Copyright © 2018 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media