BusinessPeople

L'editoriale

Torna a Le opinioni

Chi fa da sé fa per tre

Venerdì, 04 Dicembre 2020
Chi fa da sé fa per tre

«Chi fa da sé fa per tre, che il tempo passa e la morte si avvicina…» ripeteva sempre – in stretto dialetto calabrese – mia madre. Il che, detto in altro modo, equivarrebbe al più conosciuto: «Aiutati, che il ciel ti aiuta». Il mio non vuole essere un rigurgito autarchico, ma è una riflessione profonda e preoccupata che mi vede ogni giorno fremere alla vista dei rallentamenti del Recovery Found (per inciso, mentre scrivo, il nostro governo – al contrario degli altri – non ha ancora neanche inviato i piani di spesa all’UE) e a fronte di una situazione economica generale in profonda sofferenza. Intanto le attese si allungano, mentre le emergenze precipitano. Allo stesso tempo, percepisco che da una parte siamo un Paese assetato di liquidità, che rischia di vedere parti importarti della propria produttività disseccarsi, e dall’altra – lo stesso Paese – ha racchiusi nelle banche enormi stoccaggi di liquidità.

Top 10 Marketers in Italia – Le ragioni

Top 10 Marketers in Italia – Le ragioni

Venerdì, 04 Dicembre 2020

Il grande economista austriaco Peter Drucker amava ripetere ai suoi studenti della Graduate Business School di New York che «il marketing e l’innovazione producono risultati: tutto il resto sono costi». Ogni marketer che si rispetti, infatti, realizza che la promozione e la comunicazione –...

Aspettando il grande botto

Aspettando il grande botto

Martedì, 06 Ottobre 2020

Avete presente il film Matrix quando Neo combatte con gli agenti-macchine e tutto sembra muoversi in slow motion: le persone, i vetri in frantumi, gli stessi proiettili? E ricordate poi come alla fine l’azione prenda di colpo un’accelerazione improvvisa e tutto cada rovinosamente?

ARCHIVIO
  • Rivediamo i fondamentali
    Rivediamo i fondamentali

    Con la minaccia di un’eventuale recrudescenza della pandemia di coronavirus in autunno, viene difficile prevedere cosa nello specifico sarebbe più giusto fare per evitare il peggio entro la fine dell’anno. Anche se è difficile non dare ragione a chi chiede e pretende dal governo di essere più...

  • Dilettanti allo sbaraglio
    Dilettanti allo sbaraglio

    La domanda che sorge spontanea in quest’epoca post-lockdown e alla vigilia di un autunno che si profila torrido per l’economia italiana, è se il governo che dovrebbe risolvere le emergenze non faccia esso stesso parte del problema. E personalmente la risposta non può che essere sì.

  • Cosa e chi siamo?
    Cosa e chi siamo?

    È particolare questo numero di Business People  quasi quanto i tempi che stiamo vivendo. Probabilmente perché li rispecchia, riflettendo le incertezze e i timori, così come le possibilità, che si profilano all’orizzonte. E questo perché raccontiamo di come la pandemia non solo sta...

  • Diamoci – da subito – un traguardo ambizioso
    Diamoci – da subito – un traguardo ambizioso

    Siamo stati catapultati in una mega-crisi di cui non si scorgono ancora i contorni e i termini. Immersi nella bolla di un’incerta Fase 2, il pallottoliere in rosso del bilancio delle imprese non si arresta: le perdite in termini economici e di posti di lavoro sono di fatto incalcolabili.

  • Finalmente Uniti! Dalla paura. Basterà?
    Finalmente Uniti! Dalla paura. Basterà?

    Chi ce lo doveva dire? Chi mai avrebbe potuto immaginare, fino a un mese prima del dipanarsi della tragedia coronavirus, che gli italiani tutti si sarebbero risentiti finalmente un popolo, un corpo unico, una comunità coesa di fronte a un avversario comune?

Copyright © 2021 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media