BusinessPeople

L'editoriale

Torna a Le opinioni

La giovane economia di Francesco

Mercoledì, 05 Giugno 2019
La giovane economia di Francesco

Per provare a cambiare qualcosa, da qualche parte bisogna iniziare. Essenziale, anzi vitale, è avere cura di scegliere i giusti compagni di strada con cui condividere se non lo stesso pensiero, almeno le medesime aspirazioni. E personalmente ho trovato straordinario che un Papa di 82 anni suonati abbia preferito per l’evento “The Economy of Francesco”, che si terrà ad Assisi dal 26 al 28 marzo 2020, non i soliti maturi soloni, bensì una schiera di giovani economisti e imprenditori provenienti da tutto il mondo e appartenenti a ogni fede religiosa. Mi emoziona solo l’idea che dei quasi coetanei dei miei figli si confrontino e approfondiscano temi e sfide sui quali noi genitori siamo riusciti a metà, quando non abbiamo fallito clamorosamente. Il che – confessiamocelo – è accaduto, purtroppo, spesso. Mi sono detto: ci vuole coraggio, e non si può certo ancora una volta affermare che Francesco non ne abbia.

Salvate il soldato Tria

Salvate il soldato Tria

Mercoledì, 05 Giugno 2019

Non passa giorno che non mi chieda perché il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, non si dimetta. Sembra un vaso di coccio tra tre vasi di metallo, come avrebbe detto il Manzoni: non riesce a imporre nulla di sistemico ai tre triumviri al governo, nell’ordine Salvini, Di Maio e (il terzo incomodo) Conte.

Nuovo non è necessariamente sinonimo di buono

Nuovo non è necessariamente sinonimo di buono

Martedì, 02 Aprile 2019

Ci sono numeri che da soli, in un colpo d’occhio, riescono a creare un quadro di insieme sullo stato di salute dell’economia di un Paese. Tra questi c’è il tasso di natalità delle imprese. L’Istituto Bruno Leoni si è cimentato di recente in tale esercizio, rilevando plasticamente come all...

ARCHIVIO
  • Quando mancano le idee, il vuoto avanza
    Quando mancano le idee, il vuoto avanza

    Confesso di essere molto perplesso. Dopo anni passati a leggere decine di testate ogni giorno per informarmi, per sapere cosa sta succedendo al mio Paese e a me, così come al mondo intero, sono ormai mesi che ogni mattina prima di accendere il mio tablet, provo un leggero brivido di repulsione.

  • Leonardo non è stato (solo) un genio
    Leonardo non è stato (solo) un genio

    Pittore, scultore, inventore, scrittore, scienziato, astronomo, matematico, ingegnere, anatomista, architetto, musicista, scenografo, trattatista, disegnatore…. Tutto questo, e molto altro ancora, è stato Leonardo, figlio di ser Piero da Vinci nei suoi 67 anni di vita. Per riassumere, semplificando, lo si definisce genio.

  • Commercio, maneggiare con cura
    Commercio, maneggiare con cura

    Da quando l’uomo ha intuito che con il baratto poteva procurarsi cibo e oggetti che altrimenti non sarebbe stato in grado di realizzare da sé, la condizione umana ha compiuto un salto evolutivo. A seguire è stata la volta del denaro, che ha dato allo scambio anche un’accezione speculativa.

  • Meglio una canna di un pesce
    Meglio una canna di un pesce

    «Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita». Mi ha sempre affascinato questo proverbio cinese. Mi ci trovo perché è una filosofia di pensiero e di vita che punta sulla valorizzazione del talento e denuncia l’inutilità...

  • Meglio retrogrado che ipocrita
    Meglio retrogrado che ipocrita

    Per la serie, meglio essere antipaticamente sinceri, che simpaticamente falsi, voglio condividere con voi una scoperta che mi riguarda. Ed è che mi sono reso conto di essere – probabilmente – un retrogrado; o meglio, ho capito che per alcuni sarei da considerare tale, e che questa scoperta – anziché assillarmi – mi lascia del tutto indifferente.

LA RIVISTA
Anno XIV n 7 luglio 2019
Copyright © 2019 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media