Il laser la nuova frontiera del made in Italy hi-tech

Girolamo Lionetti, General Manager di Quanta System

L’impiego di tecnologie laser in medicina e in chirurgia si amplia sempre di più, grazie anche alla ricerca & sviluppo e a brevetti tutti italiani. Uno dei protagonisti mondiali in questo campo è la varesina Quanta System, che sviluppa sistemi laser per la chirurgia, la medicina estetica e il restauro di opere d’arte da più di 30 anni.

Sono targati Quanta System alcuni tra i primati mondiali più interessanti nelle tecnologie laser avanzate: suo il primo laser installato in Antartide per monitorare il buco nell’ozono (tutt’ora al lavoro), suoi i primi laser verdi TEMoo per il taglio dei diamanti, suo il primo laser a olmio impiegato nelle belle arti per la pulizia delle statue dei Giardini Vaticani (sono oggi 26 i siti Unesco rimessi a nuovo con i suoi laser) ed è opera sua la progettazione della Mixed Technology, ovvero la tecnologia laser che consente l’emissione simultanea combinata di diverse lunghezze d'onda, per applicazioni in medicina estetica. Le piattaforme laser progettate da Quanta System hanno introdotto per la prima volta al mondo il concetto di simultaneità di emissione di lunghezze d’onda multiple ampliando il campo delle applicazioni possibili per meglio rispondere alle reali necessità di pazienti e medici. L’ambito chirurgico e quello della medicina estetica sono oggi quelli in cui Quanta System è protagonista, con risultati di tutto rispetto.

Con un fatturato che ha superato i 51 milioni di Euro nel 2017 (+15%), Quanta System ha messo a segno l’ottavo anno di crescita a doppia cifra. Il grosso del giro d’affari - ben il 95% - arriva dall’export, Stati Uniti in testa (30%), seguiti da Asia ed Europa (25%) e paesi mediorientali (20%). “Nonostante il nostro respiro fortemente internazionale siamo un’azienda del territorio: tutto il nostro processo produttivo è, e rimane, interamente made in Italy” chiarisce Girolamo Lionetti, General Manager di Quanta System. “Dalle attività di Ricerca & Sviluppo fino al montaggio di ogni singolo componente, ogni step avviene all’interno della nostra sede, a Samarate, in provincia di Varese” e aggiunge “I fattori di crescita, che ci hanno portato  ad un picco del +20% negli ultimi 18  mesi, sono stati il trasferimento dell’intera azienda in una nuova sede a Samarate, più grande e moderna, che ci ha permesso di rafforzare la capacità produttiva, i crescenti investimenti in R&D e l’acquisizione di veri talenti”.

La realizzazione dei sistemi laser di Quanta System segue la logica tailor made di alta qualità che caratterizza la buona manifattura italiana. Dalle attività di ricerca al montaggio tutto è Made in Samarate,  dove si trovano non solo la produzione ma anche laboratori, officine elettro-ottiche e un centro di ricerca avanzata che sviluppano i laser di domani. E’ qui che lavora il team R&D dell’azienda (attività a cui è destinato il 7% del fatturato): 35 professionisti tra fisici, ingegneri elettronici e laureati in altre discipline tecniche, un gruppo di ricercatori molto giovani ma al tempo stesso molto brillanti, formati nelle migliori Università italiane e fortemente orientati alla scoperta, che negli ultimi anni ha portato anche alla realizzazione di diversi nuovi brevetti che Quanta porta in giro per il mondo.