Tim Berners-Lee, inventore del World Wide Web © Getty Images

Da stanotte sono oltre 1 miliardo i siti web registrati e, proprio mentre scriviamo, il loro numero continua ad aumentare.

Il record è stato celebrato con un tweet da Tim Berners-Lee, l’inventore del World Wide Web, che per primo mise online un sito web il 6 agosto 1991 ed è stato certificato dal portale internet Live Stats che qualifica come sito web qualsiasi pagina associabile a un indirizzo Ip.

Il portale spiega anche che il 75% dei siti censiti consiste in una pagina registrata e mai diventata veramente attiva.

Live Stats fornisce un’analisi piuttosto dettagliata dell’evoluzione dei siti. Dopo anni di relativa tranquillità, a partire dal 2011 si assiste a un vero e proprio boom dei siti web che nel giro di un paio d’anni raddoppiano toccando quota 673 mila a fine 2013.

Il portale stima anche che al luglio di quest’anno gli utenti attivi di internet sfioravano i tre miliardi, attestandosi a quota 2.925.249.355. Quasi il 40% della popolazione mondiale anche se il 75% è concentrato in soli 20 Paesi. Il portale ha anche calcolato che soltanto in Cina gli utenti internet sono 642 milioni.