Facebook acquisisce Ctrl-Labs, per controllare il pc “con il pensiero”

Facebook si allarga sempre di più. Andrew “Boz” Bosworth, vicepresidente di realtà virtuale e aumentata della società ha annunciato, infatti, che il social più conosciuto al mondo ha acquisito Ctrl-Labs, una startup che sta studiando una tecnologia che promette di aiutare le persone a comunicare e controllare i computer attraverso i pensieri. Secondo l’emittente Cnbc l’operazione sarebbe costata un miliardo di dollari a Mark Zuckerberg, che evidentemente crede moltissimo nel progetto. Al momento Ctrl-Labs ha messo a punto un braccialetto in grado di misurare l’attività neurale nel braccio di una persona e di determinare il movimento che ella è intenzionata a compiere. L’attività dei neuroni viene poi riprodotta su uno schermo. Lo scopo di  Facebook è dare vita a un braccialetto “che dia alle persone il controllo dei loro dispositivi come una naturale estensione del movimento” ha spiegato Bosworth. In questo modo, il social potrà migliorare le esperienze di realtà aumentata-virtuale e potenziare la user experience.