© GettyImages (2)

Il più recente si chiama Sugarpova, delle caramelline a forma di pallina da tennis che a breve verranno distribuite nei Dylan's Candy Bar statunitensi. Ma si tratta solo dell’ultimo prodotto al quale la tennista Maria Sharapova ha legato il suo nome. Secondo la rivista Forbes , con i suoi 24 milioni di dollari l’anno, la giovane siberiana (24 anni) è la sportiva più pagata al mondo. Nell’ultimo anno, però, solo un milione arriva dai successi sportivi, il resto lo portano gli sponsor: nove quelli ufficiali (di primo livello come Clear, Cole Haan, Evian, Head, Nike, Sony Ericsson, Tiffany e Tag Heuer), ma Maria ha prestato il suo volto anche a top sponsor come Land Rover, Canon e Motorola. Dagli shampoo alle auto, dall’acqua minerali ai gioielli il ‘brand Sharapova’ piace al mercato che nella tennista vede non solo una modella dal fascino indiscusso, ma anche una sportiva di successo (l’ultima vittoria è di pochi giorni fa agli Internazionali Roma). Prima i trionfi sul campo, poi sulle passerelle: è l’obiettivo della giovane tennista che a soli 17 anni è diventata la terza più giovane vincitrice della storia di Wimbledon. “Io voglio rivincere Wimbledon, sopra ogni cosa – ha dichiarato Maria in un’intervista al New York Times - è qualcosa che non puoi comprare. Un brand, invece, è qualcosa che puoi costruire”.

Photogallery, tutti i volti di Maria Sharapova