amazon salute

© Photo by Piron Guillaume on Unsplash

Amazon ora punta sulla salute. E lo fa con JPMorgan e Berkshire Hathaway, cioè con Warren Buffett. puntano sulla sanità. I tre colossi hanno stretto un'alleanza per creare una società sanitaria che si concentrerà su nuove soluzioni tecnologiche per semplificare il sistema sanitario, con l'obiettivo di costruire un'azienda "senza incentivi a fare profitti". I dettagli di come sarà questo nuovo gruppo non sono ancora stati diffusi.

Amazon punta sulla salute. Con Buffet e JpMorgan

L'alleanza per la salute tra Amazon, colosso dell'ecommerce, il finanziere Buffett e la banca d'affari JpMorgan ha fatto subito tremare le compagnie di assicurazione private che hanno perso molto in Borsa: UnitedHealth -7,1%, Aetna -3,7% e Cigna -5,1%. Amazon, Berkshire e JPMorgan I tre simboli della Corporate America hanno complessivamente 1,2 milioni di dipendenti negli Stati Uniti e sono fra le società che valgono di più con una capitalizzazione complessiva di 1.600 miliardi di dollari. La nuova società, però, che sarà non profit, avrà la missione esplicita di ridurre gli oneri assistenziali a carico dei dipendenti e migliorare i servizi. «Libera dalle restrizioni di generare utili», recita la promessa, la nuova entità sarò guidata da executive prestati dai tre gruppi e dedicata allo sviluppo e adozione di tecnologie in grado di aumentare la trasparenza e semplificare il labirinto dei servizi medici statunitensi.

Ridurre i costi e migliorare i servizi nella sanità

«L'aumento dei costi sanitari è come un verme solitario affamato nell'economia americana» afferma Warren Buffett. «Non ci poniamo questo problema avendo risposte pronte. Ma neppure lo accettiamo come inevitabile». Il tycoon si era già battuto in passato contro l'escalation dei prezzi dell'assistenza. Nel 2016, la spesa medica americana è stata di 3.300 miliardi, in aumento del 4,3% e pari al 18% dell’economia nonostante l'Obamacare abbia provato ad aumentare il numero degli assistiti (20 milioni di neoassicurati) contendendo i prezzi. 

«Per quanto difficile possa essere ridurre il peso dei costi sanitari sull'economia migliorando i servizi per i dipendenti e le famiglie, vale almeno la pena lo sforzo di provare. Il successo richiederà esperti di talento e un orientamento di lungo termine», è il commento di Jeff Bezos, numero uno di Amazon che dopo aver tagliato i costi di qualunque settore ci riprova anche nella medicina. JP Morgan, infine, come parte d’un investimento interno da 20 miliardi, aveva già indicato di voler rafforzare la copertura sanitaria dei dipendenti meno pagati. Buffett