Gli investimenti pubblicitari della bellezza continuano ad aumentare. Il trend emerge dalla ricerca Nielsen Media presentata in occasione della quarta edizione della Beauty Web Conference, l’incontro organizzato da Bellezza.it, il portale italiano del wellness e della bellezza, in collaborazione con Unipro, l’Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche.
Il settore cosmetico ha investito nei primi otto mesi del 2010 il 10,5% in più rispetto allo stesso periodo del 2009, a fronte di una ripresa generalizzata degli investimenti pubblicitari che si è attestata al +4,6%. Tra i diversi media scelti dalla aziende del settore per comunicare è internet quello che cresce di più, con un bel +20%. Come sostiene Paolo Duranti, di Nielsen Media Research “la bellezza – quindi – è sempre più on line”.
È evidente lo slancio del settore verso l’utilizzo delle rete. Questo sforzo, secondo l’istituto di ricerca, và convertito in una sistematica e coraggiosa sperimentazione delle molteplici opportunità che il mezzo offre. E la sfida non sembra trovare impreparate le aziende della bellezza. Da un sondaggio on line, i cui dati sono stati presentati al convegno, risulta, infatti, che il 45,7% delle aziende del settore punta ai propri siti web come vetrine dei prodotti, mentre il 9% ha già creato all’interno delle proprie pagine web delle sezioni dedicate all’e-commerce.
Al termine della Beauty Web Conference sono stati consegnati i trofei del premio BWA, Beauty Web Award 2010. In questa edizione i siti iscritti sono stati 99, 48.888 gli utenti del web che hanno premiato i migliori siti della bellezza per le categorie:

TOP DESIGN (grafica e facilità di navigazione): L’oreal Paris
TOP CONTENT (ricchezza e completezza di contenuti): Bottega Verde
TOP INTERACTIVITY (ricchezza e servizi di interattività): Collistar

Questa la top ten dei siti più votati (in ordine alfabetico):

www.aquolina.it
www.avon.it
www.beautycycle.it
www.bottegaverde.it
www.clarins.it
www.collistar.it
www.epiltech.it
www.just.it
www.lorealparis.it
www.vichy.it