I millenial trainano gli acquisti nel settore fashion

La moda made in Italy continua a raccogliere consensi. Non solo all’estero, ma anche in casa nostra. Soprattutto fra i giovani e le persone che scelgono di vistare Venezia. A rivelarlo è l’Osservatorio sui fashion trend in Italia nel 2017 di American Express. Nel complesso, lo scorso anno, gli acquisti nei negozi di abbigliamento italiani effettuati con carta American Express sono aumentati del 7% rispetto al 2016. Risultati, questi, che confermano l’ottimo stato di salute del settore, che nel 2017 ha visto una crescita del fatturato del 2,5% a 64,8 miliardi di euro. Gli acquirenti più attivi sono i giovani sotto i 35 anni: rispetto al 2016, i millenial hanno quasi raddoppiato i loro acquisti, che hanno fatto registrare una crescita del 43%. Fra i luoghi di spesa, a guadagnare la prima posizione è Venezia, con un aumento del 14% in un anno.

La moda italiana piace soprattutto agli stranieri

Bene anche Napoli e Torino: per entrambe le città, infatti, la crescita è a doppia cifra, rispettivamente del +11% e del +10%. Segue Milano, che registra un aumento degli acquisti del 9%, scalzando così il primato di Firenze (+6%) che quest’anno scende in quinta posizione.
Ad apprezzare l’abbigliamento made in Italy sono soprattutto gli stranieri: quasi il 30% delle vendite 2017 riguarda titolari di carta non residenti (28%). I prodotti preferiti? Quelli disponibili presso i centri commerciali (+12%), seguiti dal settore lusso (+8%) e casual di ampia diffusione (+7%), mentre il lusso accessibile registra una crescita più contenuta, pari al 3%.