Fondazione De Agostini rinnova Cda e vertici

Marcella Drago

La Fondazione De Agostini ha rinnovato il Consiglio di amministrazione, che resterà in carica per il triennio 2020–2022. Il nuovo Cda è composto da rappresentanti delle famiglie Boroli e Drago - Chiara Boroli, Marcella Drago, Alessandra Albertini, Carlotta Boroli, Giorgia Cipolato Piras, Nicola Drago - e da tre consiglieri indipendenti, manager di valore e professionisti con esperienze rilevanti nel terzo settore, Mario Calderini, Augusto Ferrari e Roberto Saviane.

Il Cda ha nominato presidente Chiara Boroli, che dal 2007 a oggi ha ricoperto il ruolo di segretario generale della Fondazione, e Roberto Drago, presidente uscente in carica dal 2007, anno di costituzione della Fondazione, è stato insignito del ruolo di presidente d’onore. Marcella Drago è stata nominata segretario generale.

Marcella Drago, classe 1972, dopo la laurea in Lettere Moderne inizia il suo percorso professionale nell'ambito dell'editoria in Dami Editore e successivamente in Edizioni Piemme, dove arriva a ricoprire la carica di direttore editoriale del Battello a Vapore. Alla fine del 2007 lascia l’incarico in Piemme per avviare una sua attività imprenditoriale. Fonda la Dreamfarm S.r.l., società che lavora con i principali editori italiani e si occupa di ideare e sviluppare progetti editoriali rivolti al target bambini e ragazzi, che viene poi rilevata dal gruppo Atlantyca nel 2010.

A oggi Marcella collabora con associazioni ed enti del terzo settore che operano nell’ambito dell’educazione ed è consigliere di amministrazione di De Agostini Editore, Fondazione Tancredi di Barolo, Mus-e Milano.