© GettyImages

Dall’8 al 12 maggio prossimi tornerà in scena il Salone Internazionale del libro di Torino, con una novità. Uno spazio del Padiglione 2 di Lingotto fiere sarà dedicato a dieci start up selezionate, attraverso un bando internazionale, per la loro offerta di contenuti innovativi per la fruizione di prodotti editoriali. Il progetto sarà ospitato all’interno di Book to the future, spazio interattivo del salone che, nelle ultime edizioni, ha visto la partecipazione dei più importanti player dell’editoria hi tech. Largo allora a quelle realtà che contribuiscono a trasformare e sviluppare il prodotto editoriale in formato digitale. E non parliamo degli ormai “soliti” ebook, ma di proposte che vanno oltre: software che permettono di arricchirli di risorse multimediali (animazioni 3D comprese), esperimenti di lettura condivisa e partecipata che consentono si accedere agli ebook in streaming in contemporanea con altri utenti, commentandoli e condividendo i propri contenuti sui social network, o ancora progetti on line per aspiranti scrittori, che offrono l’opportunità di creare racconti originali in maniera collaborativa, direttamente in Rete e poi, ancora, spazio alle iniziative per target specifici, dai bambini ai disabili. Insomma, l’intenzione è quella di aprire una finestra sul futuro dell’editoria, rispondendo ai bisogni di un settore che sta attraversando un periodo di profondi mutamenti tecnologici e una continua evoluzione.

Le aziende che desiderano candidarsi hanno tempo fino al 15 marzo per compilare (rigorosamente in inglese) l'apposito form on line