Torna a Roma il Festival della Letteratura di Viaggio. L’appuntamento è dal26 al 29 settembre a Palazzo delle Esposizioni e nei Giardini e nel Palazzetto Mattei di Villa Celimontana. Un festival che, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, è dedicato al racconto del mondo attraverso diverse forme di narrazione del viaggio, di luoghi e culture: dalla letteratura propriamente detta alla geografia, dalla fotografia al giornalismo, dalla musica al fumetto.

Promosso dalla Società Geografica Italiana, in collaborazione con Federculture, è l’occasione per incontrare autori, viaggiatori e narratori a diverso titolo. Tra gli ospiti si segnalano Paolo Rumiz, Ferdinando Scianna, Francesco Cataluccio, Beppe Severgnini, Remo Bodei, Franco La Cecla, Federico Rampini, Sandro Veronesi, Raffaele La Capria, Salvatore Settis, Alberto Asor Rosa, Folco Quilici, Lidia Ravera, Syusy Blady, Giuseppe Cederna, Gianni Biondillo, Davide Rondoni, Paola Caridi, Paolo di Paolo, Riccardo De Gennaro e molti altri ancora.

Come da tradizione la kermesse darà l’occasione per consegnare La Navicella d’Oro, un premio che celebra gli autori che hanno declinato nelle loro opere il tema del viaggio o ad associazioni che si sono distinte per il loro impegno a difesa di luoghi e culture: Folco Quilici nel 2008, Bernardo Bertolucci nel 2009, Gabriele Salvatores nel 2010, Fulco Pratesi del WWF e Giulia Maria Mozzoni Crespi del FAI nel 2011, Giuseppe Tornatore nel 2012. Quest’anno a ritirare il premio Ennio Morricone.

A chiudere la manifestazione Vinicio Capossela con il reading musicale “Tefteri, il libro dei conti in sospeso”.