Gualtiero Marchesi

«Un Marchesi non poteva che alloggiare in un castello». È questa la battuta con la quale Gualtiero Marchesi annuncia la sua nuova sfida professionale. Lo chef, nato a Milano 83 anni fa e riconosciuto come il fondatore della “nuova cucina italiana”, a fine 2013 lascierà il ristorante nel quale è approdato nel 1993 L’Albereta a Erbusco sul lago d’Iseo per trasferirsi al Castello di Agrate Conturbia, in provincia di Novara dove allestirà il suo ristorante in un antico maniero fondato nell’undicesimo secolo e trasformato a partire dal Rinascimento in villa gentilizia.

Un castello immerso in un parco di undici ettari che si sviluppa su una superficie 3.800 metri quadrati che, oltre ad ospitare il nuovo Ristorante Gualtiero Marchesi, offre venti camere, tredici suite, una spa, e due piscine.

Nulla trapela da Erbusco circa il sostituto di Marchesi.