Aglianico del Vulture Doc è il vino rosso più rappresentativo della produzione enologica lucana. Ottenuto grazie all’antichissimo vitigno omonimo, che fu addirittura portato in Italia dai Greci, è riuscito a imporsi anche sul panorama nazionale, tanto da essersi conquistato il titolo di Barolo del Sud. Come tale si presenta con un colore rosso rubino granato, il profumo è fragrante e vinoso, con sentore di fragola e di lampone. Al palato il sapore è asciutto, sapido, armonico.
Secondo il disciplinare l’Aglianico viene considerato vecchio dopo almeno tre anni di invecchiamento in barrique, e di riserva dopo almeno cinque anni. Tra le aziende produttrici da visitare, non può mancare la Cantina del Notaio, della famiglia Giuratrabocchetti, che ha sede a Rionero in Vulture (Pz).

www.cantinedelnotaio.it