Un nuovo vino prodotto sull’Etna e una limited edition di Targa Riserva 1840 dedicata ai 110 anni dello storico rally Targa Florio. Sono queste due le novità più importanti che caratterizzeranno la 50esima edizione del Vinitaly (Verona 10-13 aprile 2016) per il gruppo Duca di Salaparuta. Il fil rouge del nostro Vinitaly sarà il gusto per le sfide, che da sempre ci caratterizza”, spiega il direttore generale Filippo Cesarini Sforza, che ha annunciato la presenza a Verona di Sciaranèra, il Pinot Nero ultimo nato tra i vini prodotti con uve provenienti dalla Tenuta di Vajasindi, alle pendici dell’Etna; un vino che, sottolinea Cesarini Sforza “racchiude in sé tutta la vitalità dello scommettere su un vitigno così particolare, coltivato in un territorio difficile e ricco di sfaccettature”. La limited edition del Targa Riserva 1840, invece “renderà omaggio alla storica gara automobilistica, nata dalla passione per le imprese audaci di Vincenzo Florio e che verrà lanciata in occasione della manifestazione di Verona. Infine – conclude il direttore generale di Duca di Salaparuta – porteremo al Vinitaly l’esperienza di un’altra grande sfida affrontata negli ultimi anni, quella di fare delle nostre Cantine Florio di Marsala uno dei punti di riferimento più importanti per l’enoturismo in Sicilia. Un lavoro impegnativo ma anche molto stimolante, che ci ha portato ad aprire le porte a oltre 50 mila turisti ogni anno e a investire grandi risorse per offrire ai nostri ospiti un’esperienza innovativa e ricca di suggestioni”.

I NUMERI DI DUCA DI SALAPARUTA. Attraverso le Cantine Florio di Marsala, che offrono un’esperienza a 360° gradi sull’offerta dei brand Duca di Salaparuta, Florio e Corvo, il gruppo ha accolto nel 2015 oltre 50 mila visitatori, registrando un +15% rispetto all’anno precedente. Le Cantine ospitano anche un Wine Shop, dove nel 2015 sono state acquistate più di 48 mila bottiglie di vini Florio, Duca di Salaparuta e Corvo, generando un fatturato di oltre 500 mila euro (+5% rispetto al 2014), a cui si aggiungono 400 mila euro legati all’organizzazione di eventi (convention aziendali, matrimoni, eventi culturali,…).