miglior chef italiano Bottura

Insalate 21, 31, 41, 51, piatto forte di Enrico Crippa

Chi è il miglior chef italiano? Forse ha poco senso farsi questa domanda, ma è sempre divertente provare a stilare una classifica del gusto. Anche se poi a vincere è sempre la preferenza di ciascuno. Per scegliere chi sia il miglior chef italiano, il modo più facile è consultare le riviste specializzate e, ovviamente, fare riferimento alla Guida Michelin. Ecco allora che la scelta si può ridurre agli chef insigniti con tre stelle dalla guida francese.

Miglior chef italiano: ecco chi si contende la palma

 Ecco dunque chi si contende la palma di miglior chef italiano:

Massimo Bottura

Con la sua Osteria Francescana di Modena, lo chef Massimo Bottura, aveva raggiunto il primo posto nella classifica 2016 dei migliori ristoranti del mondo. Superato nel ranking 2017, resta il portabandiera del gusto tricolore. 

Enrico Crippa

Il ristorante Piazza Duomo di Alba ha reso Enrico Crippa uno degli chef più amati a livello mondiale grazie alla sua fissazione per le materie prime di alta qualità e provenienti dalle sue Langhe. 

Massimiliano Alajmo

Col fratello Raffaele, Massimiliano Alajmo guida il ristorante Le Calandre a Sarmeola di Rubano (Padova). Il suo nome figurava già tra i migliori chef del mondo 2016.

Niko Romito

Abruzzese come il suo Reale, Niko Romito ha avviato anche una sua scuola di specializzazione professionale per aspiranti cuochi, professionisti e semplici appassionati.

Nadia Santini

Non può mancare la chef per eccellenza del panorama italiano, Nadia Santini, che dal 1974 lavora al Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio (Mn). Ha anche guadagnato il premio Veuve Clicquot World’s Best Female Chef.

Gualtiero Marchesi

La nomina è d'obbligo alla carriera visto che Gualtiero Marchesi è stato il primo chef tristellato d'Italia già nel 1986. Nella sua scuola, inoltre, si sono formati fior fior di allievi come Carlo CraccoAndrea BertonDavide OldaniEnrico Crippa e Fabrizio Molteni