Occupazione, nel sud Italia 4 delle 5 regioni Eu con i tassi più bassi

Se state cercando lavoro, non pensate nemmeno per un momento di farlo nelle regioni meridionali: secondo i dati Eurostat riferiti al 2018, infatti, quattro delle cinque aree peggiori in Europa dal punto di vista dell’offerta del lavoro si trovano proprio nel sud Italia. Se in Eu il tasso di occupazione medio è del 73,1%, nel meridione è sotto il 50%. Nel dettaglio, in Sicilia solo il 44,1% delle persone di età compresa fra i 20 e i 64 anni ha un impiego, in Campania il 45,3%, in Calabria il 45,6% e in Puglia il 49,4%. La percentuale più bassa, pari al 40,8%, si registra però nella Mayotte, regione d’oltremare francese localizzata in Africa, vicino al Madagascar. Insomma l’Italia del lavoro è letteralmente spaccata in due. Per questo Maurizio Landini segretario generale della Cgil, durante l’ultima manifestazione nazionale, è intervenuto ricordando che “le differenze sono enormi, ma per ripartire da questa importante area del Paese bisogna dare seguito a un Piano straordinario di investimenti per creare lavoro e realizzare uno sviluppo vero che duri nel tempo».