Andrea Cuneo

Il 2012 di Playstation si chiuderà all’insegna della magia, quella di Wonderbook, la nuova periferica per Playstation 3 con la quale Sony punta a conquistare un nuovo target, quello dei bambini e delle loro famiglie. In primo titolo in uscita, il 14 novembre, sarà Il Libro degli Incantesimi, basato sulla fortunata serie Harry Potter; ma altre storie sono pronte per essere raccontate e vissute in prima persona dai più piccoli (Leggi di più).
“Wonderbook è un prodotto veramente innovativo che unisce due mondi che finora non si erano mai parlati: quello del libro e quello del videogame”, spiega a Business People , Andrea Cuneo, direttore marketing di Sony computer entertainment Italia (Scei). “Può essere un prodotto rivoluzionario per noi, rivoluzionario per il consumatore e per il mercato” che, sottolinea Cuneo “ha bisogno di novità in un periodo di numeri non eccezionali a livello di vendite; presentare qualcosa di innovativo sicuramente porta i consumatori sul punto vendita”.

AMPLIARE L’OFFERTA. Con Wonderbook l’attenzione si sposta decisamente verso i più piccoli, verso il gioco in famiglia, ma Playstation non abbandona il suo core business, focalizzato sugli appassionati di videogame. “Tuttavia vogliamo rendere Playstation ‘utilizzabile’ anche da un pubblico che finora non l’aveva considerata – aggiunge il direttore marketing di Scei – Con Wonderbook si allarga la nostra base di utenza e possiamo rivolgerci a quei consumatori che non si sono resi conto di come Playstation possa offrire una forma di intrattenimento a tutto tondo”. A oggi Playstation offre sì giochi per tutti i generi e le età – dall’ultimo Wonderbook a Skylander , da Dance Star a FIFA 13 – ma la console non è solo videogame: grazie alla connessione Internet e al lettore blu-ray l’utilizzo di Ps3 può essere ripetuto durante il giorno e non solo limitato al gaming.

NUOVA CONSOLE. Oltre a Wonderbook, l’altra novità di Sony è la nuova Playstation 3. Sostanzialmente un restyling del prodotto già presente sul mercato, una console più piccola e che consuma meno. Niente di particolarmente innovativo a livello tecnico, se non per la possibilità di scegliere tra un hard disk da 12 o da 500 GB. “La versione da 12 GB – spiega Cuneo – ci permette di offrire un prezzo più basso (rispetto a quella da 500 GB, ndr ) e si rivolge quindi a un giocatore occasionale al quale offriamo una porta di accesso sicuramente più conveniente”. L’altra versione, invece, “va incontro alle esigenze di downloading, dai film alla musica, ai videogiochi, che richiedono delle capacità di storage che, onestamente, altre console al momento non sono in grado di offrire”.Troppo presto, quindi, parlare di una nuova console domestica per il 2013? Forse sì perché, come spiega Andrea Cuneo, dopo il lancio della console portatile Ps Vita l’obiettivo è di “ottimizzare al meglio Playstation 3. Non pensiamo sia una console vecchia, assolutamente. Riteniamo che stia cominciando a esprimere ora le sue potenzialità, anche a livello di prezzo: inizialmente costava tantissimo – ammette – oggi finalmente riesce a essere venduta a un prezzo più accettabile. Se proprio dobbiamo essere sinceri, per noi al momento è più importante puntare su Ps3 che pensare a console nuove”.

GUARDANDO AL NATALE. Si è parlato di un mercato con numero non eccezionali a livello vendite, quali saranno allora le previsioni per questo Natale? “E’ il prodotto che fa il mercato e non il mercato che fa il prodotto – afferma Cuneo – Noi siamo fiduciosi: abbiamo il prodotto, una console più vicina alle esigenze del pubblico a livello di prezzo e abbiamo Wonderbook. Noi ci siamo, adesso chiaramente bisognerà vedere quale sarà la risposta dei consumatori. Secondo noi – conclude – è fondamentale avere un buon prodotto da offrire, una buona offerta. A quel punto le prospettive non possono che essere positive”.

IL NATALE SECONDO NINTENDO (WII U) IL NATALE SECONDO MICROSOFT (XBOX)