Safilo: varato finanziamento da 150 milioni

Foto dal profilo Facebook del gruppo Safilo

In attesa dell’aumento di capitale annunciato nelle scorse settimane, arriva una nuova iniezione di capitali per il gruppo Safilo. La società guidata dall'a.d. Angelo Trocchia, che produce, fra gli altri, occhiali da sole e da vista a marchio FendiMarc Jacobs, Boss e Dior, ha appena stipulato un nuovo contratto di finanziamento da 150 milioni di euro. A concederlo un pool di banche: Banca ImiBnp Paribas Italia e Unicredit che hanno il ruolo di banche arranger, Bnp ParibasIntesa Sanpaolo e Unicredit intervenute in qualità di banche finanziatrici e Unicredit, banca agente. Non è esclusa, però, la partecipazione di altri istituti di credito: in questo caso, la cifra potrebbe aumentare ulteriormente, arrivando fino a un massimo di 200 milioni di euro. Il contratto è composto da una linea Term Loan di 75 milioni di euro e da una Revolving Credit Facility di pari importo.

Ma il maxi finanziamento appena ottenuto non è l’unica buona notizia in casa Safilo. Il gruppo ha anche richiesto e ottenuto dalle banche finanziatrici un posticipo della data di scadenza dell’attuale Revolving Credit Facility, sempre pari a 150 milioni: il termine passa dal 30 novembre 2018 al 31 gennaio 2019. A ciò si aggiunge l’annullamento del covenant test al 30 giugno e al 31 dicembre 2018. In realtà, Multibrands Italy bv (società controllata dal fondo Hal), maggiore azionista di Safilo, ha già garantito l’intero aumento di capitale, purché sussistano determinate condizioni, come un prezzo di sottoscrizione non superiore a 1,50 euro per azione.