Euro, cresce il numero di italiani che promuove la moneta unica

© Getty Images

Nonostante la posizione nettamente antieuropeista di alcuni politici e la situazione economica instabile, gli italiani si schierano a favore dell’euro. Addirittura più che in passato. A dirlo sono i dati dell’Eurobarometro annuale della Commissione Ue sull’euro relativi allo scorso ottobre, secondo cui il 57% dei nostri connazionali pensa che la moneta unica europea sia positiva per l’Italia. Una percentuale in crescita rispetto a quella dell’anno precedente, quando la quota dei favorevoli si era fermata al 45%. Un balzo che comunque non ci allontana dalle ultime posizioni in classifica: il nostro è il terzultimo valore più basso dei 19. Solo Cipro e Lituania fanno registrare numeri inferiori. Tuttavia, il +12% in un anno rappresenta l’aumento maggiore di tutti i Paesi, insieme a quello austriaco. Oltretutto, c’è da segnalare un altro dato positivo: noi italiani (con una percentuale del 79%) siamo i primi a favore di un maggiore coordinamento delle politiche economiche dell’eurozona, incluse le manovre.