La cerimonia di consegna dei premi 2016, tenutasi al Dolby Theatre di Los Angeles (California)

Un finanziamento da assegnare a quei giovani leader che, con le loro proposte, aspirano a cambiare il mondo. È quanto garantisce il Rolex Awards for Enterprise, riconoscimento biennale che dal 2010 ha deciso di estendere il premio anche ai più giovani. Ragazzi di ogni nazionalità, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, che abbiano proposte in grado di ampliare le nostre conoscenze sul mondo e migliorare la qualità della vita.
Le candidature per l’edizione 2018 del premio sono già aperte, potranno essere presentate online (rolexawards.com) entro il 30 giugno 2017 e dovranno rispettare tre aree disciplinari: Ambiente, Scienze e Tecnologie Applicate ed Esplorazione.
I finalisti saranno selezionati da una giuria composta da un gruppo di esperti indipendenti che intervengono su base volontaria e rappresentano le qualità di leadership apprezzate da Rolex. I giurati, che cambiano a ogni edizione, si incontreranno all’inizio del 2018 per selezionare i vincitori, che saranno annunciati più avanti nel corso dell’anno. I cinque vincitori riceveranno un premio in denaro di 100 mila franchi svizzeri (circa 93 mila euro), da impiegare per la realizzazione dei propri progetti, e un cronometro Rolex in oro. Il premio è solo una delle iniziative presentate alla stampa giovedì 12 gennaio nella boutique Rolex di Pisa Orologeria a Milano e che caratterizzeranno il 2017 della Casa coronata.

LE IDEE VINCENTI DEL PASSATO. Istituiti nel 1976, i Premi Rolex per un’Ingegnosa Impresa intendono incoraggiare lo spirito d’iniziativa fornendo aiuto finanziario e il dovuto riconoscimento a coloro che abbiano elaborato progetti per il progresso e il benessere dell’umanità. Tra le iniziative che hanno vinto in passato, possiamo citare lo sviluppo di una serie televisiva educativa, l’utilizzo della radio per far crescere il reddito degli agricoltori più fragili e l’esplorazione di grotte in Sud America. Tra i vincitori, alcuni hanno sviluppato una tecnologia medica, altri hanno fatto rivivere tradizioni o lavorato per la conservazione delle specie.