©GettyImage/David Cannon

Graeme McDowell festeggia dopo la sua vittoria nel singolo che ha valso il titolo al team europeo, accanto a lui Francesco Molinari

Il team europeo alla fine ce l’ha fatta, dopo quattro giornate tra fourballs, foursomes e singoli, l’Europa si aggiudica la 38esima edizione del torneo di golf più prestigioso a livello mondiale: la Ryder Cup.
La vittoria europea non è mai stata certa, anzi le sorti della competizione sono state in bilico fino alla 17esima buca dell’ultimo incontro, il singolo disputato tra McDowell e Mahan.
Dopo le prime due giornate nelle quali era stato soprattutto il maltempo a tenere banco – la pioggia aveva trasformato il Twenty Ten Course del Celtic Manor Resort di Newport letteralmente in una pozza d’acqua. Si arriva alla terza giornata, quella che, dopo i rinvii e gli slittamenti dei giorni precedenti non poteva più essere la giornata conclusiva, con il team statunitense in vantaggio per 6 a 4.
La terza sessione è stata quella della svolta con la debacle della squadra americana, sconfitta senza appello dagli europei con un sonoro 5,5 a 0,5. Il risultato oltre a ribaltare il provvisorio, Europa avanti 9,5 a 6,5, ha dato tantissimo morale al team europeo che oggi, per riportare la coppa nel vecchio continente doveva aggiudicarsi almeno cinque punti. È così è stato.
Con le vittorie di Donald, Poulter, Jimenez, e McDowell e i pari di McIlroy e Edoardo Molinari il team europeo conquista i cinque punti che gli valgono il trofeo. La sfida risolutiva è la numero 12, l’ultima, decisa solo alla 17esima buca, con la vittoria di McDowell su Mahan e quindi la vittoria finale del team europeo con il risultato di 14,5 a 13,5.
I fratelli Molinari non hanno sfigurato con Francesco battuto si, ma da uno strepitoso Tiger Woods, che arrivato in parità alla nona buca, infila due birdie alla buca 10 e 11, un eagle alla 12 e un altro birdie alla 13 che lo porta a 4up. Il resto della gara non ha storia e Francesco non può che arrendersi al campione ritrovato.
Sfida al cardiopalma invece per Edoardo arrivato alla 12esima buca con un bel 4up, rosicchiato dall’esordiente Fowler buca dopo buca, fino alla 18esima, decisiva, che determina il pari. Pari che contribuisce al risultato finale che riporta in Europa la coppa del golf più prestigiosa.

Sessione 1 FOURBALLS
L. Westwood / M. Kaymer EU Vince 3 & 2 P. Mickelson / D. Johnson
R. McIlroy / G. McDowell Pari S. Cink / M. Kuchar
I. Poulter / R. Fisher USA Vince 2Up S. Stricker / T. Woods
L. Donald / P. Harrington USA Vince 3 & 2 B. Watson / J. Overton
Sessione 2 FOURSOMES
M. Jimenez / P. Hanson USA Vince 4 & 3 T. Woods / S. Stricker
E. Molinari / F. Molinari USA Vince 2Up Z. Johnson / H. Mahan
L. Westwood / M. Kaymer Pari J. Furyk / R. Fowler
P. Harrington / R. Fisher EU Vince 3 & 2 P. Mickelson / D. Johnson
I. Poulter / L. Donald EU Vince 2 & 1 B. Watson / J. Overton
G. McDowell / R. McIlroy USA Vince 1Up S. Cink / M. Kuchar
Sessione 3 FOURSOMES
L. Donald / L. Westwood EU Vince 6 & 5 S. Stricker / T. Woods
G. McDowell / R. McIlroy EU Vince 3 & 1 Z. Johnson / H. Mahan
Sessione 3 FOURBALLS
P. Harrington / R. Fisher EU Vince 2 & 1 J. Furyk / D. Johnson
P. Hanson / M. Jimenez EU Vince 2Up B. Watson / J. Overton
E. Molinari / F. Molinari Pari S. Cink / M. Kuchar
I. Poulter / M. Kaymer EU Vince 2 & 1 P. Mickelson / R. Fowler
Sessione 4 SINGOLI
L. Westwood USA Vince 2 & 1 S. Stricker
R. McIlroy Pari S. Cink
L. Donald EU Vince 1Up J. Furyk
M. Kaymer USA Vince 6 & 4 D. Johnson
I. Poulter EU Vince 5 & 4 M. Kuchar
R. Fisher USA Vince 3 & 2 J. Overton
M. Jimenez EU Vince 4 & 3 B. Watson
F. Molinari USA Vince 5 & 3 T. Woods
E. Molinari Pari R. Fowler
P. Hanson USA Vince 4 & 2 P. Mickelson
P. Harrington USA Vince 3& 2 Z. Johnson
G. McDowell EU Vince 3 & 1 H. Mahan