È una grande impresa quella che sta facendo Rory McIlroy sul percorso del Blue Course al Congressional Country Club di Bethesda per l'Us Open di Golf.
Wonder Rory McIlroy, ha cominciato il secondo giro dalla buca 1, ha collezionato 6 par, due birdie e un bogey al par quattro della buca 8, uscendo dalle prime nove buche in 32 colpi (par 36). McIlroy guida la classifica con 131 colpi, undici sotto il par e il secondo, il sud coreano Y.E. Yang, lo segue con 137 colpi, sei di svantaggio. Ma per trovare i giocatori al terzo posto bisogna scendere ancora di tre colpi, a 140 colpi. Da quel punto in poi ci sono tutti i giocatori "normali".
Ma regna ancora l'incertezza sull'Us Open perchè il gioco è stato sospeso due volte per fulmini nel corso della seconda giornata. La prima volta alle 16, ora locale, fino alle 16:46 e poi definitivamente alle ore 20:04, con ancora sette terne in campo. La decisione definitiva del taglio avverrà solo oggi, dopo la conclusione di tutte le buche dei giocatori ancora in campo, ma la Pga ha definito l'ipotesi di taglio.
Il taglio all'Us Open è per il momento a +4 e dovrebbero essere 72 i golfisti che si giocheranno la vittoria finale. Saranno della partita Edoardo Molinari e Matteo Manassero. Non passa invece il taglio Francesco Molinari.
Non é stata una buona giornata di golf per Francesco Molinari che ha cominciato nel modo peggiore alla buca 10 con bogey, seguito da un doppio bogey alla buca 11. Poi cinque par consecutivi e un ottimo birdie al par quattro della buca 17, ma subito dopo un altro bogey alla buca 18. Francesco è uscito dalle prime nove buche in 38 colpi, tre sopra il par del campo. Alla buca 1 Francesco Molinari ha riacceso le speranze che potesse passare il taglio con un birdie, ma dopo un par alla buca 2, ecco un altro bogey alla buca 3. Tre par alle buche 4, 5 e 6, ma ancora bogey alla buca 7. A nulla sono serviti il birdie alla buca 8 e il par alla buca 9. Francesco ha chiuse le seconde nove buche in 36 colpi, per un totale di giornata di 74 colpi, tre sopra il par. Con il punteggio del primo giorno di 75 colpi, Francesco totalizza 149 colpi, sette sopra il par.
Matteo Manassero ha giocato bene, per questo campo, ha girato in 72 colpi, uno sopra il par. Le sue prime nove buche sono cominciate dalla buca 10, Matteo ha realizzato otto par e un bogey, al par cinque della buca 16, è uscito in 36 colpi, uno sopra il par. La ripresa del gioco ha visto Matteo chiudere la buca 1 in bogey, purtroppo, e poi sono seguiti sei par, fino alla buca 8, un par quattro, dove Manassero ha realizzato birdie, alla buca 9 ancora par. Sulle seconde nove buche Matteo ha realizzato 36 colpi, il par del campo. Matteo è in cinquantasettesima posizione, 146 colpi, quattro sopra il par.
Bella gara di Edoardo Molinari che chiude il secondo giro in 70 colpi, uno sotto il par. Edoardo parte bene dalla buca 10 e infila quattro par consecutivi. Ma alla buca 14, bogey, e si ripete con un altro bogey alla buca 15. Al par cinque della buca 16 Edoardo realizza un ottimo birdie, ma sbaglia subito dopo e, sia alla buca 17 che alla 18 infila due bogey. Edoardo esce dalle prime nove buche in 38 colpi, tre sopra il par. Sembra tutto finito, ma sulle seconde nove buche Edoardo gioca benissimo: cinque par e quattro birdie. Esce dalla seconde nove buche in 32 colpi, quattro sotto il par. Totale di giornata 70 colpi, uno sotto e per il torneo 144 colpi, due sopra il par e trentatreesima posizione di classifica.
Tra i Golf Boys, il gruppo golf-rock capitanato da Ben Crane, dovrebbe passare il taglio solo Bubba Watson, quattro sopra il par.