Il risultato definitivo del primo giorno ha sorpreso tutti: in cima alla classifica del primo giorno del torneo di golf più importante del mondo c’è un Amateur. Tom Lewis, un ragazzo inglese del 1991, ha girato in 65 colpi (32-33) e affianca il danese Thomas Bjorn (nr. 80 della classifica mondiale) alla testa del primo giro di gioco del The Open Championship. I due leader conducono con il vantaggio di cinque colpi sotto il par, in terza posizione, a -4 (66 colpi) seguono tre giocatori. Due americani, Lucas Glover e Webb Simpson, e lo spagnolo Miguel Angel Jimenez.

In sesta posizione di classifica, a -2 dal par (68 colpi) c’è un gruppo numeroso di golfisti. Kyle Stanley, Pablo Larrazabal, Darren Clarke, Graeme McDowell, Martin Kaymer, Fredrik Andersson Hed, Ricky Barnes, Kurt Barnes, Jeff Overton, Ryan Palmer, Jung-Gon Hwang e Simon Dyson.

Con un colpo sotto il par ci sono Chad Campbell, Edoardo Molinari, Adam Scott, Bubba Watson, Steve Stricker, Robert Allenby, JB Holmes, Robert Rock, George Coetzee, Danny Willett, Mark Calcavecchia, Ryan Moore, Yuta Ikeda, Ian Poulter, Anders Hansen, Alexander Noren, Seung-Yul Noh e Richard McEvoy.

Francesco Molinari e Matteo Manassero, con il punteggio di 73 colpi, tre sopra il par, sono in novantuaduesima posizione di classifica.

Il numero uno del mondo Luke Donald è a 71 (+1), Rory McIlroy 71 (+1), Lee Westwood 71 (+1), Phil Mickelson 70 (par), Matt Kuchar 74 (+4) e Nick Watney 74 (+4).

Il The Open Championship riprende per la seconda giornata di gioco che porterà alla definizione del taglio del giocatori che affronteranno le due sessioni di sabato e domenica, al momento si prevede che possa essere a +2.

Oggi Edoardo Molinari sarò il primo degli italiani a scendere sul percorso alle 7:36 ora locale, Matteo Manassero partirà alle ore 13:21 e Francesco Molinari lo seguirà alle ore 13:32.

La prima giornata degli italiani