© BEN STANSALL/AFP/Getty Images

Vittoria!

Alla Ryder Cup 2014 di golf il Team Europa batte il Team USA per 16 ½ contro 11 ½. I pronostici davano il Team Europa favorito alla vittoria della Ryder Cup 2014 di golf, e infatti la nostra squadra ha vinto, ma il Team USA non ha subito il pronostico e permesso passivamente che i giocatori europei conquistassero la coppa, anzi hanno combattuto e lottato per l’onore anche quando il risultato a favore del Team Europa era ormai certo, come dimostra il pareggio ottenuto da Zach Johnson contro Victor Dubuisson alla buca 18 nell’ultima partita in campo.

Il Team Europa di Ryder Cup 2014 era favorito perché si giocava in Europa, in Scozia, a Gleneagles sul percorso del PGA Centenary Course, e la preparazione del campo, soprattutto dei green avrebbe potuto favorire gli europei, ma questo vantaggio non era un vantaggio reale perché ormai moltissimi giocatori di passaporto europeo vivono e sono costantemente impegnati sul Tour americano.

Il Team Europa si è dimostrato un vero gruppo, una squadra compatta che ha meritatamente vinto la Ryder Cup 2014. Il Team USA ha mostrato al mondo del golf che ci sono due nuovi campioni che faranno parlare di loro per molto tempo: il 21enne Jordan Spieth e il 24enne Patrick Reed. E non dimentichiamo il “vecchio” Rickie Fowler 25 anni.

Il capitano del Team Europa Paul McGinley ha piazzato molto bene gli accoppiamenti delle partite doppie, ha preso decisioni, ha inventato la coppia in Fourballs composta da Justin Rose e Henrik Stenson che ha vinto le uniche due partite conquistate dall’Europa, ha centrato i Foursomes dove l’Europa ha vinto sei partite e ne ha pareggiate due, ha messo in campo per i singoli Graeme McDowell come prima partita, il nordirlandese ha subito il giovane Jordan Spieth fino a 3 down ma dalla buca 10 è diventato un lupo famelico desideroso di vittoria che infatti ha conquistato per 2&1 e marcato il primo punto Europa.

Per la terza partita era in campo Rory McIlroy che è stato affrontato da Rickie Fowler. Rory non ha mai concesso al suo avversario la possibilità di vincere: birdie alla buca 1, eagle alla buca 2, birdie alla buca 3, birdie alla buca 5, birdie alla buca 6. Il match è terminato alla buca 14 per 5&4.

La Scozia ha onorato il golf con un campo perfetto, persino il tempo è stato soleggiato anche se molto freddo, ma non c’è stata la pioggia tanto temuta a fine settembre e il vento ha spirato in modo giusto, da Scozia senza esagerare.

Il pubblico è stato come solo in Ryder Cup può essere il pubblico del golf. Chiassoso al limite dello stadio di calcio, divertente con costumi e cori, competente di golf come solo in Gran Bretagna può succedere: applausi quando all’impatto le palle venivano colpite perfettamente, silenzio se l’impatto era imperfetto. Urla e fischi per Patrick Reed quando dopo avere imbucato si è rivolto al pubblico facendo il gesto di stare zitti, ma anche applausi per i buoni colpi di tutti i giocatori e al termine della gara c’è stato il tributo a tutti i giocatori americani e al loro capitano Tom Watson.

Onore a tutti i protagonisti americani, a Bubba Watson che ha incitato i supporter e giocato il suo golf estroso, a Phil Mickelson che è stato escluso dai doppi di sabato e domenica ha vinto il singolo contro Stephen Gallacher, a Jim Furik che è un grande campione, a Rickie Fowler che è l’idolo dei giovani americani e si comporta come tale con serietà impegno e concentrazione, al 35enne Jimmy Walker alla sua prima Ryder Cup giocata con molta professionalità e bravura. Forse al Team USA è mancato il leader, il trascinatore dello spogliatoio, il giocatore che è in grado di tenere insieme le qualità dei singoli per aggregare la squadra.

Il golf è uno sport fatto di eccellenze singole, non si gioca mai in squadra se non in Ryder Cup, ci sono sempre in palio montepremi enormi, e invece qui in palio non c’era altro che l’onore della propria bandiera, il grande merito del Team Europa anche in questa Ryder Cup 2014 è stato di riuscire a essere un gruppo unito.

Applausi al capitano Paul McGinley, ai vicecapitani Des Smith, Sam Torrance, Jose Maria Olazabal. Padraigh Herrington e Miguel Angel Jimenez, a tutti i giocatori Thomas Bjorn, Jamie Donaldson, Victor Dubuisson, Sergio Garcia, Stephen Gallacher, Martin Kaymer, Graeme McDowell, Rory McIlroy, Justin Rose, Ian Poulter, Henrik Stenson e Lee Westwood.

Bravi anche a tutti i componenti del Team di Sky che anche questa volta ha messo in campo una squadra eccellente: Silvio Grappasonni che purtroppo è mancato al commento di domenica perché ammalato, Nicola Pomponi, Massimo Scarpa, Roberto Zappa e Francesca Piantanida in studio. Ottimo il contributo di Matteo Manassero, che speriamo di vedere in campo e non in studio, Marco Crespi e di Costantino Rocca. Un po’ meno i contributi di Alessandro Bonan, Daniele Massaro e Paolo Barilla. Bello il ricordo a Mario Camicia e Alessandra Caramico scomparsa a maggio a soli 49 anni. Un solo appunto agli stacchi incomprensibili che ogni tanto davano la linea allo studio facendo perdere qualche colpo di golf.

Tra due anni si giocherà negli Stati Uniti, speriamo di vedere anche l’Italia tra le nazioni che saranno rappresentate nel Team Europa, come lo è stato con Costantino Rocca nel 1993, 1995, 1997 e con Edoardo e Francesco Molinari nel 2010 e con Francesco Molinari nel 2012.

I punteggi della Ryder Cup 2014

Sessione 1 Fourballs venerdi 26 settembre 2014

  • Justin Rose + Henrik Stenson vs Bubba Watson + Webb Simpson vittoria Europa 5&4
  • Thomas Bjorn + Martin Kaymer vs Rickie Fowler + Jimmy Walker pareggio
  • Stephen Gallacher + Ian Poulter vs Jordan Spieth + Patrick Reed vittoria USA per 5&4
  • Sergio Garcia + Rory McIlroy vs Keegan Bradley + Phil Mickelson vittoria USA 1 up
  • Punteggio parziale Europa 1 ½ – USA 2 ½

Sessione 2 Foursomes venerdi 26 settembre 2014

Jamie Donaldson + Lee Westwood vs Jim Furyk + Matt Kuchar vittoria Europa 2 up

  • Justin Rose + Henrik Stenson vs Hunter Mahan + Zach Johnson vittoria Europa 2&1
  • Rory McIlroy + Sergio Garcia vs Jimmy Walker + Rickie Fowler pareggio
  • Victor Dubuisson + Graeme McDowell vs Phil Mickelson + Keegan Bradley vittoria Europa 3&2
  • Punteggio parziale Europa 3 ½ – USA ½
  • Punteggio progressivo Europa 5 – USA 3

Sessione 3 Fourballs sabato 27 settembre 2014

  • Justin Rose + Henrik Stenson vs Bubba Watson + Matt Kuchar vittoria Europa 3&2
  • Jamie Donaldson + Lee Westwood vs Jim Furyk + Hunter Mahan vittoria USA 4&3
  • Thomas Bjorn + Mertin Kaymer vs Patrick Reed + Jordan Spieth vittoria USA 5&3
  • Rory McIlroy + Ian Poulter vs Jimmy Walker + Rickie Fowler vittoria USA pareggio
  • Punteggio parziale Europa 1 ½ – USA 2 ½
  • Punteggio progressivo Europa 6 ½ – USA 5 ½

Sessione 4 Foursomes sabato 27 settembre 2014

  • Jamie Donaldson + Lee Westwood vs Zach Johnson + Matt Kuchar vittoria Europa 2&1
  • Sergio Garcia + Rory McIlroy vs Jim Furyk + Hunter Mahan vittoria Europa 3&2
  • Martin Kaymer + Justin Rose vs Jordan Spieth + Patrick Reed pareggio
  • Victor Dubuisson + Graeme McDowell vs Jimmy Walker + Richie Fowler vittoria Europa 5&4
  • Punteggio parziale Europa 3 ½ – USA ½
  • Punteggio progressivo Europa 10 – USA 6

Sessione 5 Singoli domenica 28 settembre 2014

  • Graeme McDowell vs Jordan Spieth vittoria Europa 2&1
  • Henrik Stenson vs Patrick Reed vittoria USA 1 up
  • Rory McIlroy vs Rickie Fowler vittoria Europa 5&4
  • Justin Rose vs Hunter Mahan pareggio
  • Stephen Gallacher vs Phil Mickelson vittoria USA 3&1
  • Martin Kaymer vs Bubba Watson vittoria Europa 4&2
  • Thomas Bjorn vs Matt Kuchar vittoria USA 4&3
  • Sergio Garcia vs Jim Furyk vittoria Europa 1 Up
  • Ian Poulter vs Webb Simpson pareggio
  • Jamie Donaldson vs Keegan Bradley vittoria Europa 4&3
  • Lee Westwood vs Jimmy Walker vittoria USA 3&2
  • Victor Dubuisson vs Zach Johnson pareggio
  • Punteggio parziale Europa 6 ½ – USA 5 ½

Punteggio progressivo Europa 16 ½ – USA 11 ½