©GettyImages

Keegan Bradley

Nessun errore, cinque birdie e un eagle. È questo il risultato che vale a Keegan Bradley la testa provvisoria della classifica del HSBC Champions. Il giovane campione statunitense (Keegan ha solo 25 anni ma ha già vinto il PGA Championship) ha terminato infatti il primo giro del ricco torneo in scena al Sheshan International Golf Club di Shanghai (in palio 7 milioni di dollari) in 65 colpi, 7 sotto il par del campo. Un risultato notevole, che fa di Bradley l’unico a terminare le buche di giornata senza neanche un bogey.
Seguono a due colpi, gli svedesi Fredrik Jacobson e Alexander Noren, insieme allo statunitense Bo Van Belt. 18esimo il campione in carica, il nostro Francesco Molinari. Il torinese ha chiuso il primo giro 2 colpi sotto il par del campo. Una buon prestazione la sua, nella quale ha collezionato ben 7 birdie, ma purtroppo anche 3 bogey e un doppio bogey alla buca 8. Da dimenticare, invece, la prestazione dell’altro italiano in gara: Matteo Manassero. Il veronese al momento è infatti ultimo. Per lui addirittura il punteggio è +10, frutto di una gara partita male e continuata non bene. Il veronese ha chiuso le sue prime nove buche con 6 bogey e un doppio bogey (+8) e le seconde nove con 3 bogey e un solo birdie.
Tra i big in gara, da segnalare il nono posto (-3) di Lee Westwood e Martin Kaymer e il diciottesimo (insieme a Francesco Molinari) di Paul Casey, Ian Poulter, Rory McIlroy e Charl Schwartzel.