© Ross Kinnaird/Getty Images

Branden Grace alla buca 10 nel giro finale del Commercial Bank Qatar Masters 2015

Il secondo torneo di golf del trittico denominato Desert Swing, il Commercial Bank Qatar Masters 2015 è stato vinto dal giocatore sudafricano Branden Grace con lo score di 269 colpi, diciannove sotto il par.

Il primo torneo del Desert Swing è l’Abu Dhabi HSBC Championship vinto dal francese Gary Stal e precede l’Omega Dubai Desert Classic.

Quattro ottimi giri per Branden Grace che ha giocato 67 sulle prime diciotto buche, 68 il secondo giorno, 68 nel terzo giro e terminato con 66 colpi sulle diciotto buche finali. E’ stato nel quarto giro che Branden Grace ha conquistato la vittoria grazie a eagle al par quattro della buca 16 e birdie al par cinque della buca 18, mentre il suo più agguerrito avversario, lo scozzese Marc Warren nonostante sei birdie sulle ultime dieci buche ha giocato 67 colpi e si è classificato secondo con un colpo di svantaggio, 270 colpi, 71-65-67-67.

Terza posizione per l’austriaco Bernd Wiesberger, 271 colpi, 69-66-68-68, e quarto posto per l’inglese Eddie Pepperell, 272 colpi.

Edoardo Molinari ha concluso il Commercial Bank Qatar Masters 2015 in 33esima posizione di classifica, 282 colpi, sei sotto il par. Edoardo ha giocato in modo piuttosto costante nei quattro giorni di gara: 71-70-70-71 colpi.

Renato Paratore si è piazzato 38esimo, 283 colpi, cinque sotto il par. Purtroppo Renato ha perso molte posizioni di classifica nell’ultima giornata di gara perché dopo avere giocato 69-69-70 colpi nei primi tre giri della gara ha terminato le ultime diciotto buche in 75 colpi e penalizzato la classifica finale. Infatti Paratore, che nei primi tre giorni di gara aveva marcato solo tre bogey (due sulle prime diciotto buche, 1 sulle seconde e 0 nel terzo giro), ha dovuto segnare sulla propria carta ben sette bogey l’ultimo giorno.

Erano rimasti fuori dal taglio Marco Crespi (76-68 colpi) e Matteo Manassero (76-75 colpi).