© Andrew Redington/Getty Images

11 luglio 2010 Edoardo Molinari abbraccia il fratello Francesco Molinari sul green della buca 18. Edoardo primo e Francesco quarto allo Scottish Open 2010

Cresce l'attesa per lo Scottish Open 2013 di golf, l'edizione di quest'anno denominata ufficialmente Aberdeen Asset Management Scottish Open, si giocherà dall'11 al 14 luglio, una settimana prima del terzo Majors dell'anno golfistico, il The 142nd Open Championship, o British Open. L'attenzione degli appassionati di golf converge sullo Scottish Open perché è un torneo molto importante nella stagione dell'European Tour di golf, ma anche perché si giocherà sul percorso del Castle Stuart Golf Links a Inverness in Scozia, un campo links (links è una parola di origine scozzese che significa un campo da golf sulla costa o molto vicino alla costa, naturalmente ondulato, con molte dune sabbiose, pochi alberi e quasi totale assenza di ostacoli d'acqua, se non il mare stesso, è un campo molto tradizionale di quelli costruiti quando non c'erano le macchine per il movimento terra per modificare e cambiare i percorsi ma il lavoro doveva essere manuale e quindi i campi da golf rimanevano nelle condizioni originali senza livellare, modificare o creare ostacoli artificiali, naturalmente la vicinanza del mare e la mancanza di protezioni artificiali fa in modo che il percorso sia sottoposto all'azione del vento), simile per condizioni a Muirfield, in Scozia, dove avrà luogo il The Open Championship 2013.

E proprio per allenarsi su un campo links, in previsione del terzo Majors, è arrivato dagli Stati Uniti Phil Mickelson e sono attesi altri campioni che stanno giocando la stagione sul PGA Tour come Ernie Els e Nicolas Colsaerts. E la concorrenza per la conquista del titolo sarà numerosa e agguerrita a cominciare dall'indiano Jeev Mikha Singh vincitore lo scorso anno al playoff con Francesco Molinari, Edoardo Molinari vincitore nel 2010, i sudafricani Branden Grace e Richard Sterne, lo svedese Henrik Stenson, il danese Thorbjorn Olesen, gli scozzesi Martin Laird, Scott Jamieson e Paul Lawrie, gli spagnoli Miquel Angel Jimenez, Alvaro Quiros e Rafael Cabrera Bello, gli inglesi Simon Khan e Paul Casey.

Gli italiani al tee di partenza saranno sei: Edoardo Molinari, Francesco Molinari, Matteo Manassero, Lorenzo Gagli, Alessandro Tadini e Matteo Delpodio.

Vedi l'approfondimento con tutte le presenze italiane allo Scottish Open dal 1986.

In palio, oltre al prestigio per la vittoria all' Aberdeen Asset Management Scottish Open 2013, ci sono 3 milioni di sterline, con primo premio di oltre 550.000 euro.

I tee time dei giocatori italiani all’Aberdeen Asset Management Scottish Open 2013 di giovedi 11 luglio (un'ora di fuso orario, in Scozia le 8:00 del mattino, in Italia le 9:00):

Lorenzo Gagli dal tee della buca 1 alle 8:20 ora locale con Matteo Delpodio e Maarten Lafeber

Matteo Manassero dal tee della buca 10 alle ore 8:25 ora locale con Paul Lawrie e Thorbjorn Olesen

Alessandro Tadini dal tee della buca 10 alle ore 9:05 ora locale con Craig Lee e Richard Bland

Edoardo Molinari dal tee della buca 10 alle ore 13:10 ora locale con Garth Mulroy e Mark Foster

Francesco Molinari dal tee della buca 1 alle ore 13:35 ora locale con Scott Jamieson e Darren Clarke