© Apple Inc.

Da oggi, 30 settembre 2015, è disponibile l’aggiornamento gratuito per il sistemaoperativo targato Apple: il nuovo Os X El Capitan. Funzionerà su tutti i Mac prodotti dal 2009, e su alcuni modelli del 2007-2008; migliorando funzionalità e usabilità del predecessore Yosemite , El Capitan promette di migliorare le prestazioni dei computer Apple e aumenta l’offerta di applicazioni integrate.

USABILITÀ E PRESTAZIONI. Se per Craig Federighi, Senior vice president software engineering di Apple , il motivo per cui si decide di utilizzare un Mac «è proprio OS X con la sua potenza e facilità d'uso», la versione beta dell’aggiornamento El Capitan ha già dimostrato di poter garantire molto su questi fronti. Le modifiche apportate alla Scrivania permetteranno di “moltiplicarla”, creandone una nuova quando troppe applicazioni sono in funzione ed è necessario fare ordine; Split View, la funzione per creare una vista suddivisa, permetterà di lavorare su due app contemporaneamente: saranno infatti affiancate, e si potrà operare su entrambe in full screen . El Capitan , inoltre, ottimizzerà l’esperienza dell’utente apportando importanti miglioramentialla reattività e alle prestazioni del Mac , specie per quel che riguarda il comparto grafico.

APPLICAZIONI MIGLIORATE. Parlando di applicazioni, invece, molte sono le migliorie apportate: cambia Mail, che facilita le operazioni di smistamento della posta (aggiungendo, per esempio, la possibilità di eliminare i messaggi superflui con un semplice movimento swipe o riconoscendo nomi e contenuti per facilitare l’archiviazione di informazioni importanti); la app Foto, invece, introduce funzionalità che permettono di ordinare la propria collezione di immagini in maniera più efficace e un programma di editing più evoluto, grazie a estensioni fornite da sviluppatori rinomati. Utile anche la nuova Note, con la quale si può appuntare e condividere qualsiasi tipo di file o informazione (dalla foto, al pdf , passando per il link ) direttamente da altre applicazioni.

TANTE NUOVE FUNZIONI. Incrementate anche le potenzialità di Spotlight, il “motore di ricerca” interno al Mac , che con El Capitan diventa capace di capire il linguaggio naturale e di cercare molte più informazioni, quali ad esempio le notizie sportive e le previsioni meteo; viene introdotto anche un nuovobrowser che organizza e mette in vista in modo ordinato e intuitivo gli allegati, di modo che siano facilmente accessibili. Anche Safari viene investito dall’ondata di miglioramenti, prevedendo la funzionePinned Sites, che permette di tenere i siti preferiti sempre aperti e accessibili. In El Capitan è più facile, inoltre, creare e condividere checklist .