Apple taglierà i prezzi degli iPhone per spingere le vendite

Continua il periodo nero di Apple. Durante la consueta conferenza post-trimestrale, infatti, il Ceo Tim Cook ha annunciato che i prezzi degli iPhone saranno tagliati. Al momento, non ha ancora specificato di quanto e in quali mercati, ma ha dichiarato che l’obiettivo è “tornare a prezzi più vicini a quelli di un anno fa, nella speranza di aiutare le vendite”. Del resto, gli smartphone di Cupertino sono fra i più cari sul mercato e considerando che le monete cinese, brasiliana, russa, indiana e anche l’euro si sono deprezzate, ora potrebbero essere diventati inaccessibili per la maggior parte dei consumatori. E, infatti, tra ottobre e dicembre le vendite sono colate a picco, tanto che il fatturato da iPhone è calato del 15% rispetto allo stesso periodo del 2017. Trascinando con sé anche l’intero marchio: in Cina Apple ha perso oltre un quarto del proprio fatturato anno su anno, in Giappone ha ceduto il 4,5% e in Europa il 3,3%. Fa bene Cook a correre ai ripari.