Il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia nel mese di gennaio chiude con circa 10,6 milioni di euro in più (+2,5%) rispetto allo stesso mese del 2015 (da 421,9 a 432,5 milioni di euro); considerando anche a porzione di Web attualmente stimata da Nielsen (principalmente search e social), l’incremento si attesterebbe intorno al 3,5%.

I MEDIA. Per quanto riguarda la televisione, la crescita sul mezzo è pari al 4,7%, da 271,8 milioni di gennaio 2015 a 284,7 milioni. La ripresa, secondo le stime Nielsen, dovrebbe essere confermata anche su marzo. Bene anche i quotidiani (+2,2%), mentre i periodici chiudono gennaio a -14,1%. In flessione anche la radio, -3,4%, mentre internet è stabile allo 0,2% (+6% considerando le stime desk di Nielsen sul digitale in generale). Ancora in trend negativo il cinema (-8%) e il direct mail (-3,7%). In crescita l’outdoor (+ 31,5%) e l’out of home (+38,4%). Stabile invece il transit (-0,1%).

I SETTORI. Per quanto riguarda i settori merceologici, 16 risultano in crescita, per un apporto di circa 29 milioni di euro. Crescono Telecomunicazioni (+19,8%, circa 5mln) e Finanza (+12,1%, 2 milioni), Distribuzione (+24,3%, 5 milioni) e Media / Editoria (+10%, 2,5 milioni). In calo l’Automotive (-8,7%, 5 milioni).