Disney si conferma primo licenziatario al mondo

© Pixabay

Il Top Global Licensors Report 2022 – redatto da License Global, che ha intervistato i suoi lettori tra aprile e maggio – esamina le vendite al dettaglio di prodotti di consumo su licenza in tutti i settori per l’anno fiscale 2021, evidenziando le strategie chiave, le collaborazioni e le estensioni su cui hanno fatto leva per ottenere una crescita positiva. Il rapporto di quest’anno rileva un cambiamento positivo, in quanto la ripresa rimane in primo piano per tutte le aziende, mentre si volta pagina dopo un altro anno di pandemia.

Il fatturato totale dei prodotti di consumo su licenza al dettaglio dichiarato dagli 88 licenziatari presentati ammonta infatti a 260,8 miliardi di dollari, con 40 di questi licenziatari di marchi che hanno realizzato individualmente almeno un miliardo di dollari.

Per l’edizione 2022, i primi dieci licenziatari di quest’anno svolgono un ruolo sostanziale nella stabilizzazione del mercato, con quasi tutti che registrano una crescita significativa rispetto all’anno precedente. The Walt Disney Company mantiene la sua posizione di primo licenziante al mondo, con un fatturato stimato di 56,2 miliardi di dollari, con una crescita di 2,2 miliardi di dollari rispetto all’anno precedente.

I 10 principali licenziatari globali per il 2022

  1. The Walt Disney Company – 56,2 miliardi di dollari 
  2. Dotdash Meredith – 35,9 miliardi di dollari
  3. Authentic Brands Group – 21,7 miliardi di dollari
  4. WarnerMedia/Warner Bros. Consumer Products – 15 miliardi di dollari
  5. The Pokémon Company International – 8,5 miliardi di dollari
  6. Hasbro – 8,4 miliardi di dollari
  7. NBCUniversal/Universal Brand Development – 8,3 miliardi di dollari
  8. Mattel – 7,4 miliardi di dollari 
  9. Alleanza Bluestar – 6,5 miliardi di dollari
  10. Paramount Global/Paramount Consumer Products and Experiences – 6 miliardi di dollari