Saipem: l’azienda italiana tra i leader globali nella sostenibilità

Saipem 7000 (© Statoil)

Un’eccellenza italiana nella sostenibilità. Saipem ha ottenuto il livello più elevato nell’assessment eseguito su oltre 90 mila aziende da Ecovadis, una delle più importanti piattaforme internazionali di valutazione di sostenibilità aziendale di supply chains. La multinazionale di San Donato Milanese (Mi) – 32 mila dipendenti in 70 Paesi nel mondo – rientra così nell’1% delle aziende mondiali con il miglior punteggio.

Il modello di valutazione, che si basa su standard riconosciuti a livello mondiale come GRI (Global Reporting Initiative), UNGC (Patto Mondiale delle Nazioni unite), ISO 26000 e che è presidiato da un comitato scientifico internazionale, consiste nel verificare, attraverso un questionario, le performance dell’azienda in relazione a 4 macro-ambiti: Ambiente; Lavoro e Diritti Umani; Etica; Acquisti sostenibili. Il rating finale viene reso disponibile a un’ampia platea di potenziali clienti, sempre più interessati ai livelli di sostenibilità delle proprie supply chains.

Saipem ha ottenuto un punteggio totale di 80/100, che colloca la società ben al di sopra della media di settore di riferimento e le permette di passare al livello Platinum che è il riconoscimento più elevato. Saipem, in particolare, è stata riconosciuta da Ecovadis come leader per l’integrazione dei temi di sostenibilità nel proprio business, per le performance e i risultati raggiunti.