Il centro storico di Oslo sarà libero dalle auto entro il 2019 © Getty Images

Svolta green per Oslo: la nuova giunta insediatasi dopo le elezioni comunali, composta da Laburisti, Sinistra socialista e Verdi, ha annunciato che entro il 2019 le auto non potranno più circolare nel centro storico. Il provvedimento della città norvegese rappresenta una svolta storica, senza precedenti in Europa: finora, le città dell’Ue si sono limitate a imporre solo temporanee chiusure alla circolazione nei propri centri storici oppure a istituire “congestion charge” al fine di limitarne il traffico.

QUESTIONI APERTE. L’annuncio non è stato però accolto da tutti a braccia aperte: nonostante i benefici ambientali, la chiusura al traffico potrebbe creare più di un problema ai commercianti. Solo nel centro storico, infatti, si trovano ben 11 dei 57 centri commerciali della capitale. Possibili disagi anche per i i quasi 90 mila lavoratori e i poco più di mille residenti dell’area. La giunta ha però fatto sapere che verranno studiate soluzione ad hoc per permettere la circolazione dei disabili e il carico/scarico delle merci.

A TUTTA BICI. Inoltre, sempre entro il 2019, la giunta ha annunciato la realizzazione di almeno 60 km di piste ciclabili: previsti anche incentivi all'acquisto di biciclette elettriche e un massiccio investimento nel trasporto pubblico. Quanto al capitolo auto, l’ambizione è di arrivare a usare solo veicoli senza emissioni: un obiettivo realistico se si considera che, già oggi, la Scandinavia vanta la più alta percentuale di auto elettriche, pari al 2%.

ZERO EMISSIONI. «Nel 2030 ci saranno ancora persone alla guida di auto, ma queste dovranno essere senza emissioni», commenta Lan Marie Nguyen, rappresentante dei Verdi. A favorire la svolta green contribuiscono le esenzioni fiscali previste dalla legge norvegese, la cui entità è superiore rispetto a quelle destinate alle auto tradizionale, sulle quali peraltro è prevista una super tassa di acquisto.