Bollette di luce e gas meno care dal 1° aprile 2016. No, non si tratta di un pesce d’aprile: dopo i ribassi già decisi nei primi tre mesi dell’anno, l’Autorità per l’Energia ha disposto un ulteriore calo per le bollette di luce e gas, rispettivamente del 5 e del 9,8%. Il calo del costo dell’energia è dovuto all’eccezionale riduzione del prezzo della materia prima, anche se, denunciano alcune associazioni di consumatori e imprese, i ribassi si riflettono solo in parte sul conto finale a carico dei consumatori.

In media, tra luce e gas, la spesa per la famiglia tipo dovrebbe ridursi di circa 67 euro nel corso dei 12 mesi. Ma il risparmio sarebbe superiore se la pressione fiscale fosse in linea con altri Paesi europei. In base ai grafici diffusi dall’Autorità per l’Energia – disponibili qui sotto – le imposte e oneri di sistema per l’energia e gas pesano per circa il 40% sul costo finale.