Fonte: elaborazione Centro Studi Promoter su dati Ministero dello Sviluppo Economico

Secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, i consumi di gasolio e benzina stanno aumentando mese dopo mese. I dati dimostrano come nel mese di aprile ci sia stata una netto incremento, che segue gli andamenti già positivi avvenuti nel primo trimestre, che aveva visto i consumi dei due carburanti crescere dello 0,4% in gennaio, dello 0,5% in febbraio e del 2,9% in marzo. L’andamento dei consumi di benzina e gasolio conferma il segnale di inversione di tendenza dell’economia italiana emerso con i dati sulla produzione industriale e sul prodotto interno lordo nel primo trimestre che sono cresciuti entrambi dello 0,3% sul quarto trimestre 2014. Questo importante aumento sta avvenendo grazie ad una piccola ripresa dell'economia e soprattutto grazie alla diminuzione dei prezzi medi ponderati che nel primo quadrimestre è stata del 10,9% per la benzina e del 12,8% per il gasolio. L'aspetto più positivo di tutta questa vicenda è che, sempre secondo le elaborazioni sulla banca dati del Centro Studi Promotor, il contenimento dei prezzi ha fatto si che da gennaio ad aprile, nonostante l’incremento dei consumi, la spesa delle famiglie e delle imprese italiane per gli acquisti alla pompa sia diminuita di 2,1 miliardi. Non si può che essere positivi; aumenta l'impiego degli autoveicoli, aumentano le immatricolazioni degli autoveicoli, e ovviamente aumenta la richiesta di carburante.