Viaggi: il 66% degli italiani si sposta in treno, soprattutto in inverno

© Pixabay

Ce ne lamentiamo in continuazione, sul web in primis. E a ragione. Eppure, nonostante ritardi, cancellazioni, disservizi di vario tipo, il treno rimane il mezzo preferito dagli italiani. La conferma arriva da Virail, la prima piattaforma e app di viaggio che compara tutti i mezzi di trasporto in ogni parte del mondo con la possibilità di monitorare i ritardi dei treni, che ha condotto un’analisi sulle abitudini di spostamento in Italia. Ebbene, dall’indagine emerge che due connazionali su tre (pari al 66% del campione) preferiscono spostarsi su rotaia perché considerano quest’opzione più comoda, veloce e vantaggiosa. In seconda posizione fra i mezzi più gettonati, comunque molto distaccati dai vincitori di questa speciale classifica, ci sono le auto e il carpooling (22%). Infine, il rimanente 12% di viaggiatori sceglie il pullman, l’aereo e/o la combinazione bus e treno.

Le tratte più battute in treno

Le abitudini di viaggio degli italiani, però, non sono immutabili: cambiano a seconda del periodo dell’anno considerato. Il treno è apprezzato soprattutto da coloro che viaggiano in inverno, in particolar modo a febbraio, mentre bus e carpooling da chi si sposta in estate. I mesi più vivi dal punto di vista dei viaggi? Gli italiani cercano e acquistano soluzioni per partire soprattutto a luglio (14%) e agosto (12%), ma anche febbraio (12%) e marzo (10%). Per quanto riguarda le tratte più battute in treno, al primo posto troviamo Torino - Milano, seguita da Roma - Firenze e Napoli - Roma. Al sud, la tratta più cercata è Catania - Palermo. Le mete più scelte sono Roma e Milano, mentre tra i luoghi di partenza più impostati ci sono Bari e Bologna.