In viaggio il primo treno merci che collega Cina e Italia

Un treno merci composto da 40 container è partito il 26 gennaio scorso dalla Repubblica cinese e dovrebbe arrivare a Milano il prossimo 12 febbraio. È un viaggio storico quello che si sta compiendo in questi giorni sulle rotaie di Asia ed Europa. Non tanto per le dimensioni del convoglio, tutto sommato ridotte, né tantomeno per i beni trasportati (al momento non si sa di che cosa si tratti), bensì per la tratta: escludendo sporadici e insignificanti tentativi, infatti, non era mai stato aperto prima un collegamento di questo tipo, esclusivamente su ferrovia, fra Italia e Cina. Potrebbe, dunque, trattarsi di una vera e propria svolta nei rapporti commerciali fra i due Paesi, che in futuro potrebbe cambiare il volto di molti settori e facilitare le operazioni di import ed export nelle due direzioni.

Il treno che collega Cina e Italia viaggia per 18 giorni

Il treno merci partito da Chengdu, capoluogo della provincia del Sichuan (nel sud-ovest della Cina), e diretto al capoluogo lombardo, è operato da FELB (Far East Land Bridge), una società nata oltre 10 anni fa per permettere il trasporto ferroviario tra Asia, Europa e Russia, sulla direttrice transiberiana. Dal 2016 è presente anche in Italia. Fino a oggi, però, garantiva collegamenti con la Cina solo attraverso una combinazione di treno e camion. Ora, invece, tutto potrebbe avvenire su rotaia. In quanto tempo? Per percorre il tragitto Chengdu - Melzo, il centro alle porte di Milano dove si trova l’hub ferroviario, stazione di fine corsa, servono 18 giorni.