Susanna Camusso

Susanna Camusso

Oggi i 162 componenti del Comitato Direttivo Nazionale della Cgil eleggeranno il nuovo segretario generale. Il vincitore subentrerà a Guglielmo Epifani, giunto al termine del suo secondo e ultimo mandato. A vincere sarà, forte di una maggioranza del 87%, Susanna Camusso. Con l’elezione della “lady di ferro”, la cui candidatura è stata proposta da Guglielmo Epifani, la Cgil, per la prima volta in cent’anni della sua storia, avrà un segretario generale in rosa.
Per la Camusso non sarà un mandato facile. La sindacalista prende le redini del primo sindacato italiano proprio nel corso della stagione della crisi industriale più radicale. Le sfide sono molte e difficili. La 55enne sindacalista milanese dovrà in primo luogo tentare di ricucire lo strappo con Cisl e Uil.
L’uscente Guglielmo Epifani lascia un’organizzazione in salute dal punto di vista degli iscritti, quasi 6 milioni, ma non centrale nei rapporti con esecutivo e imprese, più dialoganti con l’asse Cisl-Uil di Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti.