Sue Gardner © Victoria Will for the Wikimedia Foundation

Sue Gardner

Wikipedia perde il suo capitano d’azienda, Sue Gardner, la donna che nel giro di sei anni ha reinventato l’enciclopedia online numero uno al mondo, cambiandone sede (da un negozio di St. Petersburg, Florida, a San Francisco), moltiplicandone i dipendenti (da 10 a 160) e aumentandone le risorse finanziarie (da 5,6 a 49,3 milioni di dollari). Ora la giornalista 46enne ha deciso di lasciare il proprio incarico da direttore generale di Wikimedia, la fondazione che gestisce e promuove Wikipedia e i suoi progetti collegati; le dimissioni non saranno immediate: serviranno circa sei mesi per scegliere il successore e fino ad allora Sue Gardner resterà in carica.
Oggi Wikipedia è il quinto sito più visitato al mondo con 488 milioni di visitatori unici al mese, dietro a Google, Yahoo, Microsoft e Facebook, ma davanti a giganti come Amazon, Apple ed eBay. Perché lasciare? La manager canadese – al 70esimo posto delle donne più potenti al mondo (fonte Forbes) – ha deciso di abbandonare il progetto Wikipedia perché oggi si trova in buono stato ma non si può dire lo stesso per la Rete internet; che rischia di subire censure (le legge Cispa – Cyber Intelligence Sharing and Protection Act – è tornata al Congresso degli Stati Uniti), uno spostamento dal Web aperto a “giardini recintati” e una nuova identità basata più sul consumo che sulla produzione di contenuti. “Ci sono molte organizzazioni e individui che sostengono la linea dell’interesse pubblico online, ma altri interessi sono più numerosi e potenti di loro. “ Voglio che questo cambi”, scrive in un post del blog di Wikimedia annunciando il proprio impegno per attuare questo tipo di cambiamento.