Ok alla Manovra 2020, ecco le principali novità in 15 punti

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

Dopo un dibattimento durato fino a notte fonda, il Consiglio dei ministri ha approvato la legge di Bilancio per il 2020 e il decreto legge fiscale a essa collegato. La riunione doveva servire solo per dare l’ok al Documento programmatico di bilancio (Dpb) che indica i cardini della manovra e che viene inviato alla Commissione europea per la valutazione sulla sostenibilità e, invece, il governo ha voluto fare tutto in un’unica seduta. In realtà, rimangono ancora alcuni nodi da sciogliere (potrebbero dunque esserci delle modifiche), ma il grosso è fatto. Complessivamente, la Manovra dovrebbe valere circa 30 miliardi: tre miliardi dovrebbero arrivare dalla lotta all’evasione fiscale, altri tre dal maggior gettito dalle imposte delle partite Iva. Ecco i principali provvedimenti contenuti nel dispositivo.

  1. Il primo accordo fra Pd e M5s riguarda quota 100 e le tasse: la prima non cambierà e le tasse saranno tagliate solo ai lavoratori che guadagnano di meno (il cuneo fiscale sarà compreso fra i 2,7 e i 3 miliardi di euro).
  2. L’aumento dell’Iva è stato scongiurato.
  3. Il tetto all’uso contante calerà da 3.000 a 2.000 euro nel 2020 e 2021, poi scenderà a 1.000 euro negli anni successivi.
  4. Saranno prese altre misure per favorire i pagamenti elettronici, come l’istituzione di estrazioni e premi speciali per le spese pagate con moneta elettronica e multe a commercianti e professionisti che rifiutano pagamenti con carte e bancomat (30 euro cui aggiungere il 4% del valore della transazione).
  5. Verranno attivati nuovi strumenti per la lotta all’evasione fiscale.
  6. Sarà istituito un “fondo unico per la famiglia” di 500 milioni, per garantire una serie di misure come la gratuità degli asili nido per gran parte della popolazione e un piano per la costruzione di nuove strutture.
  7. Le famiglie potranno contare anche su altri aiuti, come i bonus per acquistare i seggiolini anti-abbandono e una carta prepagata da 400 euro per i bimbi fino a tre anni.
  8. A partire dalla seconda metà del 2020, verrà cancellato il superticket in sanità. Inoltre, le risorse previste per il Sistema sanitario nazionale aumenteranno.
  9. Le detrazioni per la riqualificazione energetica, gli impianti di micro-cogenerazione e le ristrutturazioni edilizie, oltre a quelle per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito di ristrutturazione della propria abitazione, saranno prorogate.
  10. Sarà introdotta una detrazione per la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici (il “bonus facciate”).
  11. Ci saranno misure a sostegno della crescita, come l’industria 4.0.
  12. Una nuova norma alzerà a otto anni la reclusione per chi commette il reato di “dichiarazione fraudolenta”.
  13. Nei prossimi tre anni i dipendenti pubblici avranno aumenti contrattuali.
  14. Partirà la digital tax all’italiana, per le imprese digitali sopra i 750 milioni di fatturato.
  15. Verranno adottati dei provvedimenti per le difesa dell’ambiente, per esempio verranno istituiti fondi per sostenere gli investimenti nell’ambito del green new deal e forse verrà messa un’imposta sulla plastica.