La generazione più nervosa? I millennials. Ecco come vincere lo stress

Sono nel fiore degli anni e, già solo per questo, dovrebbero essere in forma, felici, allegri. E, invece, i millennials sono tesissimi. Secondo l’American Psychological Association (APA), sperimentano una dose di stress superiore a qualsiasi altra generazione e non sono in grado di gestirla. Il risultato? Soffrono con frequenza di disturbi quali insonnia, ansia, attacchi di panico. Del resto, di motivi per preoccuparsi ne hanno diversi: precariato, instabilità economica, mancanza di prospettive per il futuro, solo per citarne alcuni. Ma ridurre lo stress e aumentare il benessere non è impossibile. Ecco qualche strategia utile. 

  1. Dormire di più e meglio
    Che la mancanza di sonno non sia salutare per mente e corpo non è certo una novità. Ora arriva l’ennesima conferma: secondo uno studio dell’Università della California a Berkeley chi dorme poco presenta una maggior attivazione delle aree cerebrali che contribuiscono all’eccessiva preoccupazione e allo stress. Ecco perché è importante curare l’igiene del sonno. In che modo? Cercando di andare a dormire e svegliarsi più o meno alla stessa ora; evitando di usare tablet e cellulari nelle ore serali o perlomeno immediatamente a ridosso al momento in cui si va a letto; tenendo un diario sul comodino in cui annotare i pensieri che impediscono di rilassarsi; evitando cene troppo abbondanti.
  2. Fare attività fisica
    Lo sport è un toccasana contro lo stress. Infatti, il movimento migliora l’ossigenazione e il nutrimento di tutto il corpo, inclusa la mente, innalza il livello delle sostanze del buon umore e migliora la forma fisica, favorendo l’equilibrio fra esteriorità e interiorità. Al contrario, la sedentarietà accresce l’ansia. Per questo, è importante anche che chi svolge un lavoro sedentario si alzi e si muova con regolarità.
  3. Non privarsi di piccole pause
    È bene concedersi, possibilmente tutti i giorni, delle piccole pause per dedicarsi solo a ciò che fa stare bene: un esercizio di yoga, una passeggiata nel parco, un aperitivo con gli amici. Sono dei piaceri che spezzano la routine, riducendo la lunghezza e lo sforzo della giornata e permettendo di arrivare a sera più appagati e con meno stress.
  4. Regalarsi una gita fuori porta
    Appena si può, regalarsi una vacanza, anche di una sola giornata: quando si è lontani dalla propria città e dai soliti impegni è più facile appagare i propri desideri, qualunque essi siano, e non essere stretti nella morsa dello stress, che impedisce di godere di ciò che si ha attorno.
  5. Dire qualche no
    Mostrarsi sempre disponibili con quelle persone che tempestano continuamente di richieste non è sano. Per alcuni dire di no alle invocazioni di aiuto di una persona vicina, declinare i suoi inviti o non rispondere alle sue chiamate, anche se si tratta dell’ennesima volta, è un’impresa titanica. Eppure è necessaria. Altrimenti, si rischia di venire travolti e di non riuscire più né a far fronte agli impegni presi né a occuparsi di se stessi e degli altri affetti.