Isolseismic: nasce l’alleanza italo-inglese nel settore dell’antisismica

Una partnership internazionale per espandere il proprio business in un settore di rilevanza crescente nel campo edile. Si aprirà nel migliore dei modi il 2020 dell’italiana Tecnasflati, che con la nuova divisione Isolseismic fa il suo ingresso nel settore delle soluzioni antivibranti e antisismiche. L’iniziativa presentata dalla società di Carpiano (Mi), da oltre 40 anni presente sul mercato dell’isolamento acustico e termico con il marchio Isolmant, nasce in partnership con la società inglese Acrefine, specializzata nella realizzazione di prodotti per il fissaggio e antisismici.

«Isolseismic è una sfida che ci siamo posti e allo stesso tempo la naturale evoluzione del nostro Dna», spiega Eugenio Canni Ferrari, amministratore delegato di Tecnasflati Isolmant. «Da sempre il nostro focus è quello di creare benessere, in particolare legando il concetto di benessere al comfort acustico. La nostra forte adesione al mondo reale e alle esigenze del mercato ci ha portato negli ultimi due anni ad approfondire il tema dell’antisismica, un settore che sta diventando di grande interesse. Il link con il nostro core business è altrettanto evidente», aggiunge Canni Ferrari. «Parlando di isolamento acustico, affrontiamo di continuo le problematiche legate al rumore generato dalle vibrazioni degli impianti, e nel controllo delle vibrazioni degli impianti segue immediatamente la necessità di mettere in sicurezza gli impianti stessi in caso di eventi catastrofici. I dispositivi utilizzati lavorano in sinergia per risolvere entrambe le problematiche. Siamo felici di questa collaborazione, che vedrà impegnati il nostro ufficio e il nostro apparato commerciale per rinforzare il concetto di benessere, legato questa volta non solo al tema dell’acustica ma anche al tema della sicurezza».