Ikea sperimenta un nuovo format di negozi per sfidare l’online

© Getty Images

È da sempre sinonimo di grandi spazi espositivi e di magazzini quasi infiniti, facilmente raggiungibili in macchina. Ma ora Ikea è pronta a una trasformazione radicale. Il colosso svedese dei mobili ha deciso, infatti, di avviare una serie di test per sperimentare un nuovo format di negozi. A differenza dei punti vendita che tutti conosciamo, ampi circa cinque mila metri quadri (contro i circa 40 mila di un negozio tradizionale) e localizzati ai margini delle grandi città, i nuovi locali saranno molto più piccoli e posti all’interno dei centri urbani. Non si tratterà, però, di una sostituzione, bensì di un’aggiunta. L’Ikea cui siamo abituati, dunque, continuerà a esistere.

L’intento dell’azienda è riuscire a contrastare la concorrenza dell’e-commerce. I negozi di città, infatti, non faranno da magazzino, ma solo da espositori: una volta scelti, i mobili verranno consegnati a domicilio, esattamente come succede con i prodotti ordinati online. In negozio si potrà comprare solo l’oggettistica (come piatti, tazze, bicchieri). Per il momento, il test è stato avviato solo a Stoccolma e a Madrid.