Huawei: 35 milioni per l’OpenLab di Parigi

Ken Hu, Deputy Chairman di Huawei, durante il suo discorso tenuto in occasione di VivaTech

Huawei ha annunciato che stanzierà 35 milioni di euro per il suo Paris OpenLab in Francia nel corso dei prossimi cinque anni. L’annuncio è avvenuto in occasione della conferenza VivaTech di Parigi, durante la quale Ken Hu, Deputy Chairman del gruppo, ha sottolineato come il piano di investimento confermi l’interesse per la Francia, che si sta avviando a diventare un hub globale nel campo dell’innovazione.

"Questo è senza dubbio il momento migliore per promuovere l'innovazione", ha affermato Hu. "La Francia è leader mondiale nel campo della ricerca di base, oltre a poter contare su persone di talento e su un ambiente favorevole all'innovazione. Tutto ciò consente al Paese di occupare una posizione ideale per proporsi come hub globale e favorire la trasformazione digitale. Huawei è presente sul territorio francese da ben 17 anni e, ora più che mai, siamo orgogliosi di far parte di questo processo ambizioso”. 

Le nuove tecnologie 5G così come i servizi resi possibili da Cloud e Intelligenza Artificiale sono tra i principali motori dell'innovazione, in grado di supportare la trasformazione digitale in tutti i settori. Entro il 2025, ci saranno 100 miliardi di connessioni in tutto il mondo, ogni azienda utilizzerà il cloud e il 77% delle applicazioni cloud saranno alimentate dall'intelligenza artificiale. Hu ha aggiunto: "Nel momento in cui queste tecnologie convergeranno, assisteremo a cambiamenti senza precedenti e trasversali a tutti i settori che reiventeranno tutto ciò che oggi ci è familiare”.

La visione di Huawei: automobili come data center

Il manager di Huawei ritiene che gli smartphone rimodelleranno l’esperienza digitale dell’utente. Paragonabili ormai a dei piccoli pc portatili, si prevede che i telefoni cellulari si integreranno in modo sempre più naturale con dispositivi quali tablet, PC, TV e auto per dare vita a un ecosistema maggiormente incentrato sull'utente, per un'esperienza digitale intuitiva e priva di interruzioni. Le auto si trasformeranno, da semplici mezzi di trasporto, in computer ad alte prestazioni e data center mobili. Ogni macchina avrà decine di milioni di righe di codice e terabyte di potenza di calcolo, mentre software, hardware e applicazioni di ogni tipo potranno essere aggiornati ovunque e in qualsiasi momento per innovare l'esperienza d’uso. In questo contesto, le case automobilistiche devono riflettere su come soddisfare al meglio queste esigenze in costante evoluzione e creare valore aggiunto per i loro clienti.