Fiera Milano: in arrivo un finanziamento da 115 milioni

Ottime notizie per Fondazione Fiera Milano. La prima azionista di Fiera Milano spa, oltre che ente proprietario del polo fieristico milanese e del centro congressi MiCo, infatti, riceverà a breve un finanziamento da 115 milioni: 40 milioni di euro arriveranno dalla Bei, la Banca europea per gli investimenti, e 75 milioni da un pool bancario coordinato da Intesa Sanpaolo e costituito da Unicredit e Bpm. Lo hanno annunciato Giovanni Gorno Tempini, presidente di Fondazione Fiera Milano, Dario Scannapieco, vice presidente della Bei, Dario Frigerio, vice presidente vicario di Fondazione Fiera Milano e Mauro Micillo, responsabile corporate e investment banking di Intesa Sanpaolo e amministratore delegato di Banca IMI. “L’accordo siglato questa mattina rappresenta il primo finanziamento a livello nazionale da parte di Bei, e uno dei maggiori a livello europeo, a sostegno di un quartiere fieristico/congressuale”, ha dichiarato Giovanni Gorno Tempini.

Fondazione Fiera Milano ancora più competitiva

L’obiettivo è potenziare la competitività e la sostenibilità del sito fieristico-congressuale milanese, che ha già raggiunto livelli di leadership internazionale, in attuazione del Piano Industriale 2018 – 2020 deliberato da Fondazione Fiera lo scorso novembre 2017. In particolare, i fondi saranno impiegati per realizzare interventi di sostenibilità ambientale, come l’impianto fotovoltaico sui tetti del quartiere di Rho-Pero, e per ammodernare l’accessibilità di merci e persone (visitatori, espositori e organizzatori) al quartiere fieristico. Ma non solo. In programma anche una serie di migliorie in merito alla fruizione degli spazi espositivi. Infine, si prevede l’introduzione di sistemi di sicurezza assimilabili a quelli aeroportuali e l’automazione della gestione dei parcheggi in entrambi i quartieri.