MIchelle Obama

Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna, recita il detto. Sembrava una frase consumata dal tempo, poco calzante per i giorni nostri. A riattualizzarla l’ultima classifica di Forbes, che mette in fila le 100 donne più potenti del mondo.
Al primo posto non un politico, né una donna del business, ma la First lady con la “F” maiuscola, la signora Obama. A parere della rivista statunitense Michelle Obama avrebbe avuto il grandissimo merito di “trasformare la carica di first lady con la forza della sua personalità” e la conferma del suo carisma verrebbe dal fatto che “la Casa Bianca la fa scendere in campo nella campagna elettorale per il voto di mid-term”.
La signora Obama ha così spodestato la Cancelliera tedesca Angela Merkel, l’anno scoro in cima alla classifica e ora solo quarta.
Dopo Michelle al secondo posto troviamo Irene Rosenfeld, ceo di Kraft Foods. A completare il podio la popolarissima conduttrice tv Oprah Winfrey.
L’impegno attivo in politica dell’ex first lady Hillary Clinton, vale al segretario di Stato Americano solo la quinta posizione. A seguire in sesta posizione Indra Nooyi, ceo di PepsiCo.
Sempre a proposito di first lady Carla Bruni, moglie del presidente francese Nicolas Sarkozy è 35esima, mentre la Regina Elisabetta si ferma in 41esima posizione.
Unica italiana in classifica, la “solita” Marina Berlusconi, la presidente di Fininvest e Mondadori, si è piazzata in 48esima posizione.
Per stilare la classifica quest’anno Forbes ha deciso di basarsi “meno su cariche e ruoli di potere tradizionali e più sull’influenza creativa”, vale a dire la capacità di intraprendere strade nuove e originali per arrivare al successo. E così già in settima posizione, troviamo la popstar Lady Gaga, creativamente influentissima. Nona è un’altra cantante, Beyoncé Knowles. Al ventunesimo posto c’è Angelina Jolie e al ventinovesimo Madonna.