Marc Benioff: il business non è solo questione di affari

Un nuovo modo di concepire le imprese e il ruolo di chi le guida, attento sì al fatturato, ma anche all’ambiente, al benessere dei dipendenti e della popolazione in generale. È la filosofia che da tempo ispira e promuove Marc Benioff, fondatore e Ceo del gigante tech statunitense Salesforce, protagonista della cover story dell’ultimo Business People . Sul numero di luglio-agosto, da oggi disponibile in versione digitale (e in edicola dal 16 luglio), Benioff (come molti altri del resto) sostiene convinto che la crisi in corso possa rivelarsi l’occasione per un cambio di marcia, anche se ammette che i top manager della sua generazione difficilmente muteranno mentalità e bisognerà attendere la prossima generazione per la vera “rivoluzione”.

+SFOGLIA LA RIVISTA IN ANTEPRIMA+

Multipiattaforma 

La rivista è già disponibile su iTunes e Google Play oltre che su AppGallery di Huawei e Portale Frecce di Trenitalia.

Dal 16 luglio il nuovo numero sarà in edicola. 

Per abbonarti clicca qui

Guardando al futuro, questo mese il magazine di Duesse Communication indaga anche le interazioni tra uomo e robot che potremo attenderci sul luogo di lavoro, riflette sulla crisi del mercato dell’auto e le sue possibili soluzioni, oltre a offrire qualche consiglio di investimento per un portafogli a prova di crollo dei listini azionari. Da non perdere, poi, la riflessione sulla teoria dell’economista americano Garrett Jones, secondo il quale un 10% in meno di democrazia renderebbe la macchina statale più efficiente. Tra le interviste da segnalare quelle a Massimo Doris e Oscar di Montigny di Banca Mediolanum in occasione del lancio della Fintech Flowe, quella a Bernhard Scholz sul prossimo Meeting di Rimini e, infine, quella al Ceo di Axa Italia, Patrick Cohen.
Come sempre, Business People è anche sinonimo di passioni e tempo libero. Questo mese si parla di hobby e di come possano “tornare utili” sul posto di lavoro, compreso uno sport come il tiro con l’arco. E poi naturalmente le consuete rubriche dedicate agli orologi, la tecnologia, l’enogastronomia, i libri e gli spettacoli.