Amazon non responsabile di illeciti sul marketplace

Jeff Bezos, fondatore di Amazon

La sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea a cui si era rivolta per l’ultimo grado di giudizio la società tedesca Coty Germany ha assolto da qualsiasi responsabilità Amazon. La questione ha contorni ben definiti e fa riferimento al fatto che il colosso dell’e-commerce non è responsabile se sul suo marketplace un venditore viola alcune regole, in questo caso riferite al mercato grigio. Coty Germany aveva infatti trascinato in tribunale Amazon perché un venditore commercializzava senza autorizzazione prodotti con il trademark EU Davidoff, nello specifico il profumo Davidoff Hot Water. Il contenzioso non si riferisce alla vendita di prodotti contraffatti ma a una violazione di licenza di cui Amazon non è stata ritenuta responsabile. Il fatto di stoccare merce che non rispetta gli accordi di licenza non rende direttamente responsabile l’e-tailer. La società fondata da Jeff Bezos ha dichiarato “Amazon continua a investire costantemente per contrastare coloro che agiscono in malafede nel nostro store e si impegna a portare a zero i casi di contraffazione. I tribunali tedeschi si erano pronunciati a nostro favore nei primi due casi di questo procedimento e, sulla base della nostra comprensione iniziale della sentenza, accogliamo con favore la decisione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea”.