I 10 Top Marketers in Italia – Seconda edizione

Come nella precedente edizione, in questo secondo appuntamento con la nostra selezione annuale dei 10 marketing manager più influenti del nostro Paese, abbiamo voluto puntare i riflettori su un elemento dirompente. Stavolta parliamo dell’uso della tecnologia. Della quale abbiamo chiesto ai nostri interlocutori di raccontarci le capacità già espresse all’interno delle loro aziende e le potenzialità future tra A.I. e big data

Un dato risulta ormai assodato: è tempo di un nuovo marketing. Ma quale? Certamente di uno capace di creare una nuova normalità rendendola di per sé speciale. Ma in tutto questo che ruolo sta giocando l’impiego della tecnologia? A che punto A.I. e dati vengono già utilizzati per riscrivere parametri e metodi? Quali le potenzialità per il loro impiego nell’immediato futuro? Esistono limiti invalicabili dalla tentazione di una digitalizzazione generalizzata?

Anche i Top 10 Marketers che abbiamo individuato per questa seconda edizione del nostro focus, hanno dovuto rispondere a queste domande ormai ineludibili. Questo perché i tempi sono maturi per un nuovo modo di fare comunicazione d’impresa, che sappia intercettare i vecchi bisogni (pre-pandemia) e quelli nuovi (post-pandemia). Bisogni che sono figli diretti dei numerosi stimoli e delle nuove consapevolezze sorti in occasione dell’emergenza sanitaria ed economica che ci ha sovrastato – e continua ancora in parte a sovrastarci – a livello globale. Perché se le esigenze e le aspettative dei destinatari della comunicazione sono cambiati, anche chi comunica deve evolversi sia nei processi che nei contenuti. Anche alla luce del fatto che il propagarsi a macchia d’olio delle competenze digitali in strati della popolazione prima meno predisposti, ha indotto un’insperata accelerazione nell’utilizzo dell’hi tech.

Scarica la rivista – o acquistala in edicola – per leggere il punto di vista di:

  • Gianni Rovelli (Banca Mediolanum)
  • Michela Lucchesini (Beko)
  • Marzia Farè (Eolo)
  • Gabriele Monda (Ferrarelle)
  • Lorenza Luti (Kartell)
  • Guillame Perrin (L’Oréal)
  • Roberto Zepponi (Royal Unibrew)
  • Paola Saggese (Unilever)
  • Davide Lunardelli (Xiaomi)
  • Solène Mallet (Zalando)